Campo di patate San Paolo

Ma si può giocare in un campo del genere?

Un campo di patate, un manto sabbioso altro che erboso, il dominio di un colore giallo misto ad un grigio da far impallidire chiunque, una figura pessima in tutta Italia e all’estero…

….si ponga rimedio a questo scempio che la città di Napoli, la squadra e la tifoseria non meritano.

Il presidente De Laurentiis in diretta radio si è assunto tutte le responsabilità ed è mancato quindi il tipico scaricabarili tra Comune, Regione o Società, che in genere contraddistingue questo tipo di problemi; è forse questa l’unica nota positiva di questa vicenda.

Si parla di virus, di fungo, di batterio ma porre rimedio prima di arrivare a questa indecente condizione non era possibile? Eppure anche nell’ultima amichevole prima dell’inizio del campionato il campo del San Paolo appariva in condizioni pessime ma forse migliori di quelle viste ieri.

Dopo la sosta speriamo di vedere un campo all’altezza, in grado di poter ospitare una partita di calcio (perché campi del genere non si vedono nemmeno in 3a divisione) con giocatori liberi di poter esprimere il proprio talento e la propria tecnica senza dover convivere perennemente con il rischio di infortunarsi.

Datevi una mossa! (nella galleria c’è un intruso..scopritelo! 😛 )