Fantattack!: Consigli 17a giornata

Non ci assumiamo responsabilità per eventuali insufficienze prese dai nostri pupilli, ma vi assicuriamo che vi saremo molto, molto vicini moralmente.

Partiamo subito con la partita di sabato alle 18.00

UDINESE – PALERMO

Non si può non consigliare Totò di Natale e Fabrizio Miccoli: potenzialmente decisivi in qualsiasi partita. Passando a consigli meno scontati: Basta sta migliorando, ed è da schierare contro un Santiago Garcia apparso in stato confusionale nelle ultime uscite, Pinzi la solita sicurezza, Brkic è in netta crescita rispetto alle papere di inizio campionato e può esser favorito dal fattore casa. Fra gli ospiti Ciccio Brienza può trovare spazio in contropiede.

Per i bianconeri sconsigliamo il terzetto di difesa, non molto dinamico e che può soffrire la rapidità dei piccoletti del Palermo, mentre negli ospiti Ujkani e Ilicic: il portiere albanese sta dimostrando di valere la Serie A, ma rischia di raccogliere più di due palloni in fondo al sacco, mentre Ilicic rende al meglio con la squadra a supporto: nelle ripartenze rischia di perdersi.

Alle 20.45 troviamo il big match di giornata

LAZIO – INTER

Fra i fantaconsigliati ci mettiamo Miro Klose, che difficilmente stecca nei grandi appuntamenti, e Antonio Cassano (se vincerà il ballottaggio con Palacio): l’affiatamento con Nagatomo è ottimo e i due posson far vedere i sorci verdi al rientrante Konko. Consigliamo anche Radu, che può stare relativamente più tranquillo (Zanetti e Milito in fase di spinta sono meno temibili), e Guarin, apparso in forma eccezionale e che può creare grattacapi impedendo a Ledesma di costruire.

Ciani e Juan Jesus si meritano invece un turno di riposo: gli attacchi delle due squadre sono temibili, e i centrali rischiano di affondare; il brasiliano sta avendo anche una leggera flessione, ed è il primo a cui rinunciare. Hernanes è un’incognita, non ci si può fare molto affidamento ma se ci azzecca può essere l’MVP di giornata.

Nel Lunch Match di domenica troviamo il derby toscano

FIORENTINA-SIENA

I riflettori saranno tutti puntati su di lui: Stevan Jovetic vuol stupire, e i pur ottimi centrali del Siena avranno vita dura. Se ve la sentite potete però puntare sulla saracinesca abbassata da uno dei migliori portieri della Serie A: Pegolo. Fra lui e JoJo sarà sfida vera. Consigliamo anche i tre playmaker della Viola, che finora hanno stupito oltre le aspettative: Valero, Pizarro e Rodriguez. Occhio anche a Valiani, importantissimo per gli equilibri della squadra di Cosmi.

Avranno vita dura Vergassola e Bolzoni, che dovranno tentare di arginare l’estro del centrocampo della Fiorentina, mentre dall’altra parte il rientrante Aquilani può aver problemi nella gestione delle energie, così come Cassani, chiamato al difficile compito di sostituire Cuadrado.

Mentre alle 15.00 ci sarà il via per

CATANIA – SAMPDORIA

I blucerchiati sono alla ricerca di importanti punti in chiave salvezza, ma nel fortino di Catania non sarà facile. Gomez e Bergessio possono far sfaceli contro l’allegra difesa doriana, così come Lodi, sempre generoso in quanto a bonus. Tra gli ospiti puntiamo sulla buona vena del centrocampo: Maresca, Poli e Obiang possono portare a casa sufficienze importanti, aiutati dalla squalifica di Almiron, importante per gli equilibri etnei.

Vi sconsigliamo di mettere Salifu, ci saranno partite più semplici in cui rischiarlo, e Barrientos, la cui situazione all’interno della società è ancora da chiarire. Romero rischia di portare a casa un passivo importante, mentre Mustafi probabilmente soffrirà la dinamicità di Gomez. Fuori anche Icardi, il giovane argentino sino ad ora è sempre parso inadeguato.

CHIEVO – ROMA

Paloschi ha dimostrato di sapersi ripetere, e contro la difesa alta di Zeman può riuscire ad infilarsi. Se amate il rischio, ne vale la pena. Non ce la sentiamo di consigliarvi altri clivensi contro una Roma così in palla: Totti è irrinunciabile, mentre Destro è sempre più in spolvero. Marquinhos è ormai una sicurezza là dietro, mentre a centrocampo potrebbe tornare al gol con i suoi inserimenti il giovane Florenzi.

Quelli che, a parer nostro, dovreste tenere assolutamente fuori sono Dainelli e Andreolli, mentre Sardo probabilmente soffrirà molto la catena Totti-Balzaretti. Nella Roma sconsigliamo Tachtsidis, che molte volte in questa stagione ha espresso un calcio sotto le aspettative, mentre rimane un’incognita la condizione fisica di Lamela, al rientro da un infortunio.

GENOA-TORINO

In quella che potrebbe essere la sua ultima spiaggia Del Neri si affiderà alla verve di Borriello, se volete provarci questo è il momento. L’ordinato Antonelli può mettere in difficoltà il discontinuo Cerci, in totale crisi d’identità. Nei granata, vista la difficoltà del Genoa nel creare occasioni, vi consigliamo Gillet, una sicurezza fra i pali nonostante le ultime prestazioni sottotono, e Santana, in grande spolvero contro il Milan.

Sconsigliamo vivamente Vargas, lontano cugino di quello ammirato a Firenze, e quel Ciro Immobile che faceva tanto ben sperare, ma che ha raccolto molte insufficienze. Meggiorini ha palesato forti difficoltà a trovare la via del gol, mentre Darmian è sempre sembrato il più in difficoltà della difesa granata, che nonostante l’assenza del pilastro Ogbonna dà l’impressione di grande solidità.

JUVENTUS-ATALANTA

I Campioni d’Italia faranno affidamento sul solito 3-5-2. Dopo il match dello scorso anno che sarà ricordato solamente per l’addio di Del Piero, stavolta le due squadre si affronteranno allo Stadium a viso aperto. I più in forma dei bianconeri sono senza dubbio Lichtsteiner e Giovinco, dai quali ci si attende molto. Buffon è la solita garanzia in quanto a reti subite, mentre fra gli orobici l’unico che ci sentiamo di consigliare è Schelotto, che può brillare contro l’Asamoah dell’ultimo periodo, che sta un po’ tirando il fiato.

D’altro canto sarà una giornataccia per Denis e Moralez, alle prese con l’ostica difesa bianconera, che farà affidamento sul giovane Luca Marrone per sostituire lo squalificato Bonucci, se avete attaccanti con partite più facili non esitate a schierarli. Anche Vidal dovrebbe poter rifiatare dopo la doppia botta subita contro Palermo e Cagliari, ma probabilmente sarà della partita.

MILAN-PESCARA

I rossoneri sono lanciatissimi, e sembrano finalmente aver ripreso in mano le redini del proprio destino. El Shaarawy, sempre lui, non potete tenerlo fuori, ma la sorpresa può essere Pazzini, che probabilmente si ritaglierà il suo spazio in campo: ieri Boateng non si è allenato col resto della squadra per un risentimento muscolare, e l’allegra difesa adriatica potrebbe esaltare le qualità del Pazzo. Ci sentiamo di consigliarvi anche Bjarnason, un rischio calcolato, che sta tanto ben figurando nelle ultime giornate: può essere una scommessa interessante.

Da tener fuori Perin, ottimo portiere ma spesso a rischio goleada, e Quintero, che dopo una straripante fase iniziale sta tirando il fiato. Fra i rossoneri l’incognita è Montolivo, che ha saltato l’ultima giornata per infortunio, e che in questa stagione ha avuto molti alti e bassi.

PARMA-CAGLIARI

Sfida molto interessante, potrebbe portare a casa un ottimo voto il portiere Mirante (a rischio forfait, sapremo solo domani se giocherà). Dal canto nostro, puntiamo forte sulla voglia di riscatto di Biabiany dopo le due ultime brutte prestazioni, e sulla voglia di ripetersi di Amauri. Per gli ospiti occhio al bomber Sau, che può risultare pericoloso contro un Paletta in fase di appannamento, e al ritrovato Cossu.

Da tener fuori Benalouane, che probabilmente sostituirà Rosi, e che contro i brevilinei cagliaritani può andare in difficoltà, e Francesco Pisano: il terzino rossoblu sta tirando il fiato dopo un inizio di stagione a mille all’ora, durante il quale ha occupato la fascia di sinistra, inusuale per lui.

Dulcis in fundo, domenica alle 20.45

NAPOLI-BOLOGNA

Facile consigliare Cavani, noi puntiamo tutto sulla voglia di Lorenzo Insigne (se riuscirà a vincere il ballottaggio con Pandev): Portanova sarà probabilmente arrugginito dopo il lungo stop dovuto al calcioscommesse, e un ragazzone come lui rischia di subire la freschezza e l’imprevedibilità del fantasista napoletano. A centrocampo il solito Marek Hamsik può dettar legge, mentre Morleo può sorprendere contro il Maggio in difficoltà visto finora.

Da tener fuori Behrami, gran lottatore ma fantacalcisticamente parlando difficilmente vi porterà un buon voto, e Gilardino, apparso fortemente appannato nelle ultime giornate. Potrebbe riuscire a sbloccarsi, ma se avete alternative migliori mettetele.

Un saluto a tutti i lettori, riprendiamo il discorso martedì con la Top&Flop Eleven, sempre su MaiDireCalcio!