Zarate – Lotito, braccio di ferro senza senso

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

Lazio vs Mura 05

C’era una volta un calciatore argentino emigrato in Qatar ed in Inghilterra. Il suo nome era Zarate e un giorno venne pescato dal signor latino Lotito per rinforzare la sua nuova squadra. Mauro Zarate approdato a Roma, stupì tutti fin dal primo giorno. Gol, dribbling, serpentine, assist e rendimento da top player (quanto è bello usare questa parola).

Tutto lasciò presagire una grandissima carriera per Maurito, ma dalla quindicesima giornata in poi di quel magico campionato il piccolo attaccante iniziò ad entrare in un periodo di crisi dalla quale non si sarebbe mai più ripreso. Latitavano gol e assist, si assisteva a prestazioni scialbe e fumose, e le critiche piovevano sul povero calciatore. Ma il latino Lotito era convinto dell’affare e così nel giorno ultimo del riscatto decise di investire 20 milioni e comprare definitivamente il suo gioiello offrendogli un contratto milionario.

Quando un affare diventa una condanna…

Mauro Zarate da quel giorno ha vissuto da separato in casa. Prima si è cercato di recuperarlo, poi il prestito all’Inter e infine il progetto di rilanciarlo…fallito, eclissato, affondato, abbandonato.

Ora è guerra aperta tra lui e la società e a confermarlo è il procuratore del giocatore argentino, Luis Ruzzi, che rivela di aver concesso cinque giorni alla società per abbassare le richieste sul cartellino del proprio assistito, altrimenti si punterà a svincolarsi a parametro zero quando scadrà il contratto.Lotito chiede 10 milioni di euro per la cessione, ma al momento le offerte ricevute raggiungono un massimo di 5-6 milioni. Ecco il motivo della presa di posizione dell’agente del giocatore.

Ruzzi è categorico, Lotito deve abbassare le pretese: “Diamo a Lotito cinque giorni di tempo per abbassare il prezzo di Mauro altrimenti andiamo in scadenza e saranno problemi suoi. Non ci lasceranno in questa situazione fino al 31 gennaio. Una cosa comunque è chiara: ovunque andrà Mauro sarà amato e apprezzato dai tifosi della Lazio”.

Le destinazioni gradite da Zarate sarebbero Spagna e Inghilterra, con i nomi dei club rimasti al momento nascosti. Se la Lazio non riuscirà a cedere il giocatore in questa finestra di mercato, l’argentino punterà a svincolarsi a parametro zero nel 2014, quando scadrà il suo contratto.

Inoltre il procuratore di ‘Maurito‘ ha dettato anche le condizioni di cessione: “Premessa, niente prestito perché non abbiamo intenzione di tornare alla Lazio. Trattare con Lotito è difficile, ancora non ha capito che ha deprezzato un gioiello, pensa che Zarate ancora valga tanto. La nostra posizione è chiara, o andiamo in scadenza di contratto e poi valutiamo oppure il presidente abbassa le pretese così avremo la possibilità di considerate offerte di squadre pari o superiori alla Lazio”.

Una delle ipotesi che negli ultimi giorni aveva preso corpo era la soluzione Genoa: “Al Genoa non andiamo né a titolo definitivo né in prestito con un ingaggio ridotto, perché dovremmo farlo? Se poi dovesse arrivare una grande squadra pronta ad acquistare Mauro e girarlo al Genoa allora sì, potremmo pensarci. Ma oggi questa soluzione non c’è. Il Fenerbahce? Si continua a parlare di squadre in cui non andremo mai. Il Genoa è una buona squadra, ma se andassimo direttamente lì non ci converrebbe”.

Lotito non ha mai ceduto alle condizioni dettate dai procuratori, anche a costo di perderci dei soldi. Siamo quindi sicuri che neanche questo atteggiamento piacerà al patron biancoceleste, che potrebbe anche adire le vie legali, come spesso ha minacciato di fare in passato in casi simili…ecco noi in questo caso siamo dalla sua parte…il calciatore non vuole andare al Genoa in prestito? Bene è un suo diritto, ma nel frattempo resti in tribuna e aspetti che il contratto firmato scada.

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author



Classe '85. Fondatore e direttore editoriale di MaiDireCalcio (ora Contrataque), istintivo sognatore napoletano. Ho scritto per PianetaNapoli.it, ora sono redattore per NapoliCalcioLive.com, web content per jobyourlife.com e pagellista per calciomercato.it. Laurea in Economia, giornalista pubblicista, baggista e folle appassionato del Crystal Palace. Twitter @claudioc7 Facebook facebook.com/ChandlerBing85