Marotta: “La Juve è meno brillante del solito”

 

Milan-Juventus trofeo Berlusconi

L’ a.d. bianconero Beppe Marotta commenta il periodo non positivo della squadra juventina.

Ecco quanto evidenziato da Maidirecalcio: “Non abbiamo l’intensità e la brillantezza di inizio campionato. Siamo tranquilli, allontaniamo il pessimismo, ma siamo realisti. È un momento, almeno apparentemente, di apprensione: il timore delle squadre dietro c’è. La classifica rispecchia i valori delle squadre. Lazio e Napoli in questo momento si esprimono a un livello superiore rispetto alle altre. Possono sicuramente competere per il massimo traguardo. Il campionato è paragonabile al Giro d’Italia, non ad una Milano-Sanremo. È una corsa a tappe, non tutte si possono vincere e bisogna vedere dove sarà il traguardo. Al gruppo in questo momento mancano elementi come Marchisio, Asamoah, Pepe, Chiellini. Vucinic, poi, non è al meglio della condizione. È chiaro che queste assenze incidano, ma questa considerazione non vuol essere una ‘excusatio’. La nostra è la squadra più prolifica, se si considera che 3 gol segnati dalla Roma sono legati ad una vittoria a tavolino. Direi che nelle ultime due partite gli episodi ci sono stati contrari”.