Calaiò: “Felice di ritornare a Napoli”

BAprqYqCcAEwucT

Questa mattina a Castel Volturno sono stati presentati i due nuovi acquisti del Napoli: Emanuele Calaiò e Pablo Armero.Emanuele Calaiò: “A 31 anni sono venuto a giocarmi questa chance. In futuro posso dire a mio figlio di aver giocato in Champions. La società dopo 5 anni è più organizzata rispetto agli anni passati. Hanno messo su una squadra che gioca a memoria: un gruppo importante di bravi ragazzi, che si allenano ogni giorno per migliorare e cercherò anch’io di dare il mio contributo. Sicuramente ritorno a Napoli con più esperienza. Gli anni di Siena mi hanno aiutato molto per la mia crescita. Conosco il parco di attaccanti del Napoli, cercherò di mettere in difficoltà sempre il mister. Sono diverso dagli altri tre in rosa. Sono venuto qui per sudare la maglia e credo che i tifosi e la società vogliono questo. Le grandi devono stare attente con le piccole. Bisogna farsi trovare pronti quando vieni chiamato in causa. Una grande società come Napoli deve puntare sempre in alto, restando con i piedi per terra. Viviamo domenica per domenica. Tante squadre sono attrezzate per vincere: dobbiamo dare il meglio di noi stessi. Il numero di maglia ancora non l’ho deciso. Il Napoli ha un progetto vincente. Nel mio piccolo posso dare una grossa mano alla squadra: non sono un top-player. E’ normale che se dovessi giocare, avrei più chance per fare gol. Cercherò di dimostrare, rispetto agli anni trascorsi, di essere cresciuto e di dare una mano sia nel campo che fuori. Cercherò di farmi trovarmi pronto. Mi sono allenato solo un giorno, ma ho già visto un grande gruppo, con calciatori che si aiutano a vicenda. E’ chiaro che per un giocatore è sempre bellissimo giocare sempre, ma a volte non è così. Abbiamo tanti giocatori di qualità in grado di risolvere le partite all’ultimo minuto. Sono un giocatore con caratteristiche diverse dagli altri attaccanti in rosa. Cercherò di fare battaglia in area di rigore per fare gol. Cercherò di fare il mio dovere. Gli attaccanti ormai danno una mano anche in fase difensiva. Cavani mi piace perché oltre ad essere un goleador, riesce a dare una mano in difesa. Non avrò problemi di ruoli, giocherò dove il mister vuole“. 

Pablo Armero: ”  “Ringrazio Mazzarri per i complimenti. Sono arrivato qui a disposizione della squadra e solo allenandomi sarò pronto per dare il massimo per dare questa squadra. Ringrazio molto per questa chance il Napoli. Sta facendo un grande campionato, ogni partita si impegna a fare il massimo e sarà un bel duello. Dovrò essere sempre in forma. In ogni partita il Napoli ha mostrato la voglia di vincere: con la fiducia e la voglia di far sempre meglio faremo grandi cose. Per questo sono arrivato qui, voglio tornare a vincere. Ho sentito la canzoncina Champions, ma voglio di più: starò al 100% per il Napoli, così ascolterò di nuovo l’inno della Champions. E’ normale, tutti passano dei momenti negativi. Avevo iniziato bene, ogni partita era importante e volevo dare il massimo. Oggi sono qui per allenarmi e dare il massimo per il Napoli, vorrei tornare forte come i primi due anni di Udine. . Per strada i tifosi mi danno calore e fiducia: mi danno voglia di fare il massimo. Sono qui per portare il mio talento e sacrificio”

About The Author



Studente di “Comunicazione Audiovisiva” all’Università degli Studi di Salerno. Sogna di diventare un giornalista sportivo professionista. Redattore anche per pianetanapoli.it