Serie A, probabili formazioni 23/a giornata

 

Sabato 2 febbraio

 

TORINO-SAMPDORIA ore 18

 

Torino (4-2-4): Gillet; D’Ambrosio, Glik, Rodriguez, Masiello; Brighi, Gazzi; Cerci, Barreto, Meggiorini, Santana.
A disp.Coppola, Di Cesare, Caceres, Darmian, Birsa, Basha, Bakic, Vives, Stevanovic, Bianchi, Jonathas. All.: Ventura.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Diop, Ogbonna

Sampdoria (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Costa; Berardi, Munari, Krsticic, Poli, Estigarribia; Eder, Icardi.
A disp.: Da Costa, Berni, Rossini, Castellini, De Silvestri, Poulsen, Mustafi, Soriano, Renan, Maresca, Maxi Lopez, Sansone. All.: Rossi.
Squalificati: Obiang (1)
Indisponibili: Rodriguez

LE ULTIME: Ventura conferma gli uomini dell’ottima prestazione di San Siro contro l’Inter: Bianchi ancora in panca così come il nuovo acquisto Jonathas, che sarà subito a disposizione del tecnico granata. Non convocato Ogbonna, che giocherà con l Primavera granata. Rossi dovrà fare a meno di Obiang, che verrà sostituito da Munari. In panchina il neoarrivato Sansone, proprio contro la sua ex squadra. Unico ballottaggio quello tra Berardi e De Silvestri a centrocampo.

 

NAPOLI-CATANIA ore 20:45

 

Napoli (4-3-2-1): De Sanctis; Zuniga,Cannavaro, Gamberini, Armero; Dzemaili, Behrami, Mesto; Hamsik, Pandev; Cavani.
A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Donadel, Inler, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. All.: Mazzarri.
Squalificati: Campagnaro (1), Britos (1)
Indisponibili: Maggi

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Rolin, Spolli, Capuano; Izco, Lodi, Biagianti; Barrientos, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Terracciano, Augustyn, Potenza, Almiron, Legrottaglie, Ricchiuti, Salifu, Keko, Doukara. All.: Maran.
Squalificati: Castro (1), Alvarez (1)
Indisponibili: Sciacca, Cani,

LE ULTIME: Mazzarri deve fare in conti con le assenze in difesa, così sta pensando di passare alla linea a 4 con Zuniga e Armero sulle corsie laterali. Rientra Behrami dalla squalifica, e Dzemaili, come annunciato da Mazzarri in conferenza, giocherà dall’inizio. Mesto in mediana, con Inler che partirà fuori. Rolando convocato, anche se si attende ancora il trasfer internazionale. Davanti Pandev e Hansik alle spalle di Cavani. Anche nel Catania due squalificati: Castro e Alvarez. Rientrano però Lodi e Bergessio che riprenderanno il loro posta da titolari nella formazione siciliana. Convocato anche Almiron, che però partirà dalla panchina. Rolin favorito su Legrottaglie.

Domenica 3 febbraio

 

CHIEVO-JUVENTUS ore 12:30

 

Chievo (5-3-2): Puggioni; Vacek, Dainelli, Andreolli, Cesar, Jokic; Guana, L. Rigoni, Cofie; Thereau, Paloschi.
A disp.: Squizzi, Ujkani, Sampirisi, Papp, Farkas, Acerbi, Spyropoulos, Frey, Seymour, Hetemaj, Stoian, Pellissier. All.: Corini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Dramè, Samassa (Coppa d’Africa), Luciano, Sardo

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Giaccherini; Quagliarella, Giovinco.
A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Isla, Padoin, De Ceglie, Anelka, Matri. All.: Alessio
Squalificati: Conte (2), Bonucci (2), Chiellini (1), Vucinic (1)
Indisponibili: Marchisio, Asamoah (Coppa d’Africa), Pepe, Bendtner

LE ULTIME: Corini vuole una squadra solida contro la Juve, così pensa a una difesa a 5 con Vacek favorito su Frey. I nuovi arrivi (sAMPIRISI, Acerbi, Ujkani, Spyropoulos) tutti a disposizione, ma dovrebbero partire dalla panchina. Davanti confermatissimo Thereau con Paloschi (ora diventato tutto di proprietà del Chievo). Nella Juve sono tante le assenze dopo le squalifiche post-Genoa. Conte farà giocare Marrone al centro della difesa al posto di Bonucci. A centrocampo sulla corsia di sinistra spazio a Giaccherini. In attacco Giovinco con Quagliarella in vantaggio su Matri. Anelka dalla panchina.

 

FIORENTINA-PARMA ore 15

 

Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Pizarro, Migliaccio, Borja Valero, Pasqual; Jovetic, Toni.
A disp.: Neto, Lupatelli, Tomovic, Camporese, Compper, Romulo, Capezzi, Llama, Wolski, Ljajic, Larrondo, El Hamdaoui. All.: Montella.
Squalificati: Aquilani (2)
Indisponibili: Hegazi, Rossi, Fernandez

Parma (4-3-3): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone.
A disp.: Pavarini, Bajza, Coda, Mesbah, Mariga, Rosi, Morrone, Ninis, Palladino, Strasser, Amauri. All.: Donadoni.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Galloppa, Santacroce

LE ULTIME: Montella perde Aquilani per squalifica, ma ritrova Pizarro dal primo minuto. Per il resto formazione confermata, con Toni che dovrebbe rilevare Ljajic. Nel Parma è out Santacroce (che continua con le terapie), dovrebbe sostituirlo Benalouane. Mariga, Mesbah e Coda subito a disposizione. Davanti ancora il tridente: Biabiany-Belfodil-Sansone.

 

GENOA-LAZIO ore 15

 

Genoa (3-5-2): Frey ; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani, Kucka , Matuzalem, Rossi, Moretti; Immobile, Borriello.
A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Bovo, Ferronetti, E. Pisano, Olivera, Bertolacci, Nadarevic, Tozser, Jorquera, Said. All.: Ballardini
Squalificati: Antonelli (1)
IndisponibiliFloro Flores, Vargas, Jankovic

Lazio (3-5-1-1): Marchetti; Ciani, Cana, Radu; Konko, Gonzalez, Ledesma, Brocchi, Mauri; Lulic; Klose.
A disp.: Bizzarri, Strakosha, Stankevicius, Pereirinha, Cavanda, Floccari, Kozak, Rozzi. All.: Petkovic
Squalificati: Biava (1), Dias (1)
Indisponibili: Ederson, Hernanes, Candreva

LE ULTIME: Ballardini schiera subito Portanova, il difensore arrivato dal Bologna partirà dal primo minuto. Anche Cassani potrebbe essere titolare, complice la squalifica di Antonelli. Davanti Immobile-Borriello, Floro Flores è out per infortunio. Problemi in difesa per la Lazio, Petkovic pensa alla difesa a 3 viste le assenze per squalifica di Biava e Dias. Cana potrebbe scivolare in difesa. Pereirinha subito convocato. Fuori dalla lista invece Candreva, bloccato dall’influenza. Rischia un mese di stop Hernanes.

 

PALERMO-ATALANTA ore 15

 

Palermo (3-4-2-1): Sorrentino; Munoz, Donati, Garcia; Morganella, Kurtic, Barreto, Dossena; Ilicic, Formica; Dybala.
A disp.: Benussi, Brichetto, Nelson, Rios, Anselmo, Faurlin, Sanseverino,FabbriniSperduti, Malele, Boselli. All.: Gasperini
Squalificati: Miccoli (2), Von Bergen (1), Aronica (1)
Indisponibili: Hernandez, Mantovani

Atalanta (4-3-1-2): Consigli; Scaloni, Canini, Stendardo, Del Grosso; Biondini, Cigarini, Carmona; Bonaventura; Parra, Denis.
A disp.: Polito, Frezzolini, Raimondi, Contini, Cazzola, Radovanovic, De Luca, Giorgi, Budan, Moralez, Livaja All.: Colantuono
Squalificati: Brivio (1)
Indisponibili: Capelli, Marilungo, Bellini, Lucchini, Ferri

LE ULTIME: Gasperini dovrà fare i conti, oltre che con i 3 squalificati (Miccoli, Von Bergen e Aronica), anche con i tanti nuovi arrivi dal mercato. Titolare Formica, che sarà alle spalle di Dybala con Ilicic. Nell’Atalanta Colantuono vuole subito in campo Scaloni, che occuperà la corsia laterale destra. Confermato il tandem Parra-Denis in attacco, con Livaja che scalpita per dare il loro contributo. Non convocato Brienza.

 

PESCARA-BOLOGNA ore 15

 

Pescara (4-3-1-2): Perin; Balzano, Bianchi Arce, Capuano, Modesto; Blasi, D’Agostino, Bjarnason; Weiss; Sforzini, Vukusic.
A disp.: Pelizzoli, Bocchetti, Cosic, Zauri, Togni, Caprari, Cascione, Rizzo, Caraglio, Sculli, Abbruscato. All.: Bergodi.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Antonsson, Sorensen, Cherubin; Motta, Perez, Taider, Morleo; Diamanti, Kone; Gilardino.
A disp.: Curci, Stojanovic, Abero, Carvalho, Khrin, Garics, Pazienza, Guarente,Christodoulopoulos, Pasquato, Moscardelli. All.: Pioli.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Natali, Gabbiadini

LE ULTIME: Partito Terlizzi, Bianchi Arce sarà titolare. Davanti spazio al neoarrivato Sforzini, con Sculli inizialmente fuori ma pronto a subentrare. Nel Bologna non c’è Gabbiadini, infortunato, e Pioli pensa a un 3-4-2-1 con Kone e Diamanti dietro a Gilardino.

 

SIENA-INTER ore 15

 

Siena (3-4-2-1): Pegolo; Belmonte, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina, Reginaldo; Bogdani.
A disp.: Farelli, Marini, Bolzoni, Mannini, Valiani, Verre, Sestu, Paolucci, Emeghara. All.: Iachini.
Squalificati: Terzi, Vitiello
Indisponibili: Pozzi

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Schelotto, Zanetti, Gargano, Nagatomo; Guarin; Cassano, Palacio
A disp.: Belec, Di Gennaro, Silvestre, Pereira, Benassi, Kuzmanovic,Kovacic, Jonathan, Alvarez, Rocchi. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Castellazzi, Samuel, Mudingayi, Cambiasso, Milito, Obi, Stankovic

LE ULTIME: Con Pozzi ancora out, Iachini non ha molta scelta davanti e punta ancora su Rosina, Reginaldo e Bogdani. Problemi anche in difesa dopo le cessioni di Neto, Contini e Del Grosso. Terlizzi e Uvini arrivati in extremis sono ancora da valutare. Nell’Inter Schelotto subito in campo, Galgo occuperà la corsia di destra, con Nagatomo a sinistra. Per Kuzmanovic solo panchina; convocato anche l’altro ultimo arrivato in casa nerazzurra Kovacic. Out Cambiasso (distorsione alla caviglia) e Obi (problema al polpaccio), Milito e Stankovic dovrebbero essere pronti per il Chievo.

 

MILAN-UDINESE ore 20:45

 

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, Boateng; Niang, Pazzini, El Shaarawy.
A disp.: Amelia, Gabriel, Zaccardo, Bonera, Yepes, Antonini, Muntari, Nocerino, Robinho, Bojan, Balotelli. All.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Didac Vilà, De Jong, Ambrosini, De Sciglio, Mexes

Udinese (4-4-1-1): Padelli; Benatia, Danilo, Domizzi, Pasquale; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari; Muriel; Di Natale.
A disp.: Scuffet, Favaro, Angella, Heurtaux, Faraoni, Gabriel Silva, Pereyra, Merkel, Campos Toro, Maicosuel, Ranegie, Zielinski. All.: Guidolin Squalificati: nessuno
Indisponibili: Badu (Coppa d’Africa), Brkic, Pawlowski

LE ULTIME: Balotelli sarà convocato, Allegri ha la tentazione di lanciarlo dal primo minuto: “Sta bene, deciderò dopo la rifinitura”. De Sciglio probabilmente out, a destra ci sarà Abate. Mexes indisponibile (Risentimento al tendine del ginocchio operato), al fianco di Zapata favorito Bonera. Nell’Udinese Guidolin ritrova Benatia di ritorno dalla Coppa d’Africa.