Viareggio Cup: il punto dopo la 4/a giornata

viareggiocup_logo_800_800

Il Napoli continua ad inanellare importanti traguardi parziali: prima la finalissima di Coppa Italia da disputare contro la Juventus, adesso l’accesso alla fase finale della 65a Viareggio Cup. Un cammino costante che può portare lontano, soprattutto alla luce di un esordiente come Radosevic, appena acquistato dall’Hajduk Spalato. Un palmares incredibile per un ’94: esordio nella nazionale croata, titolare dell’Under 21 e del suo ex club in serie A. Contro il malcapitato Lecce ha aperto le marcature con la complicità del portiere avversario, poi ha chiuso con una punizione da urlo all’incrocio dei pali. Due cartoline inviate alla concorrenza da un elemento che può decidere una partita da solo. E pensare che sono mancati all’appello due talenti come Fornito e Roberto Insigne, entrambi a luci spente in attesa di ben altre contese. Il Napoli si candida fortemente.

Pure il Milan avanza quatto quatto: pochi gol (tre), due vittorie di misura sul Newcastle e sull’Empoli, risultato eccola prima del girone 9 con un turno d’anticipo. Di Simone Ganz, figlio d’arte, il gol qualificazione contro i toscani. Stesso ritmo sottotraccia per il Siena: un gol al Bruges e uno su rigore all’Atalanta e via verso gli ottavi.

Di contro la Roma, dopo la buona prestazione contro lo Spartak Mosca, è caduta a Sarzana con lo Spezia e rischia davvero. Addirittura si potrebbe arrivare con tre squadre (Roma, Spezia e Spartak) a sei punti e far scattare la classifica avulsa con la conseguente differenza reti negli scontri diretti. Un bel dilemma per il «decano» Alberto De Rossi. Così come la Lazio, vincente con la Juve Stabia, ma che dovrà affrontare nell’ultimo turno il temibile Mutual Uruguaya A-Net. Tutto ancora in gioco e sperano in tre, salvo la Stella Rossa ormai fuori deludendo la sua grande tradizione.

Ancora incerta la sorte della Fiorentina, tutto si decide sabato a Viareggio nel match con il Club Nacional. È già eliminata invece l’Under 17 del Congo. Mister Paolo Berrettini ha fatto fare esperienza ad un team di ragazzi interessanti, ma bisognosi di maggior esperienza. Stessa situazione negativa per altre straniere come il Belasica Strumica, il Liac e il Long Island, entrambe di New York.

fonte: www.viareggiocup.it