Champions League, il Bayern domina. Il Porto vince di misura

957410-15724814-640-360

Arsenal 1-3 Bayern Monaco (Kroos, Müller, Podolski, Mandzukic)
Porto 1-0 Malaga (Moutinho)

La squadra di Heynckes parte subito forte e dopo 21 minuti chiude la pratica degli ottavi di Champions. L’avvio di gara degli ospiti è devastante. Il Bayern prende in mano il pallino del gioco con decisione grazie a un Martinez onnipresente. Al 7’ i tedeschi passano con Toni Kroos, bravo a girare di prima in rete su un cross da destra di Thomas Müller. Il Bayern raddoppia dopo poco: Van Buyten svetta indisturbato sul primo palo. Szczesny fa una mezza parata e sulla palla vagante arriva la zampata di Müller. Uno-due terrificante per i bavaresi. L’Arsenal non è scesa in campo questa sera.La Walcott e Podolski non mettono mai in pericolo la retroguardia baverese. Dall’altra parte Mandzukic sfiora il tris. La prima frazione di gioco termina con gli ospiti meritatamente in vantaggio di due gol.
Nella ripresa il Bayern inizia con lo stesso piglio, ma l’Arsenal aumenta l’intensità di gioco, grazie alle qualità sopraffine di Jack Wilshere, l’unico vero fuoriclasse in questa Arsenal. Al 55′ Podolski riapre il match con un colpo di testa, complice una papera colossale di Neuer. Il Bayern da grande squadra chiude la partita con un’azione corale: Robben vede l’inserimento di Lahm e lo serve; cross radente del capitano e tocca Mario Mandzukic che insacca da due passi realizzando il suo primo gol personale in Champions League. Il match si chiude sul uno a tre a favore dei tedeschi. Partita dominata in lungo e in largo dagli uomini di Heynckes. Migliore in campo per l’Arsenal il giovanissimo Jack Wilshere.

Nell’altro ottavo di finale il Porto vince di misura contro gli spagnoli del Malaga. Decide il match il gioco di Moutinho in posizione di fuorigioco.


 

About The Author



Studente di “Comunicazione Audiovisiva” all’Università degli Studi di Salerno. Sogna di diventare un giornalista sportivo professionista. Redattore anche per pianetanapoli.it