Parla Andreazzoli, “Lo sceicco? Non sono problemi che riguardano la squadra”

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

andreazzoli conferenza

MOTIVAZIONI  “Ho chiesto ai giocatori che la prestazione con la Juve non rimanga isolata e di continuare sui presupposti della scorsa settimana”. Ma dove può arrivare questa Roma? “Non ne abbiamo parlato, perchè come vi dicevo altre volte è inutile fare progetti che non siano relativi alla settimana in corso, alla partita più vicina. Certo è che una gara come quella con la Juve ti dà convinzioni, è il risultato stesso che te le da. Poi se il risultato lo persegui e lo acquisisci nella maniera con cui lo abbiamo acquisito è un risultato che ha maggior valore. Quindi è chiaro che le motivazioni rimangono le solite, ma le convinzioni mutano e questo ti fa lavorare meglio”.

 

VICENDE SOCIETARIE  Il tecnico glissa sulle novità riguardanti il possibile ingresso del socio arabo: “Queste sono vicende che a noi non ci riguardano. Sono decisioni della proprietà, della società americana eventualmente. Noi come squadra pensiamo a raggiungere gli obiettivi che vogliamo raggiungere senza farci le domande. Se e quando ci saranno notizie certe ci saranno i dirigenti che risponderanno a questo tipo di domande. Noi non ce ne preoccupiamo”.

 

SQUADRA  Andreazzoli spende parole di stima e incoraggiamento per tutti i suoi calciatori, a partire dagli squalificati di lusso Totti e De Rossi: “Francesco e Daniele dire che sono importanti è perdere del tempo. La squadra, me lo ha fatto vedere anche oggi e in tutta la settimana più che puntare sulle individualità punta sul fatto di essere un gruppo”. Sui portieri: “Stekelenburg è felice, si vede lavora con soddisfazione. Ma devo dire la stessa cosa degli altri due portieri, quindi Lobont e Mauro che come sempre, come hanno sempre fatto lavorano con molta partecipazione e molta attenzione”. Anche Goicoechea si può dire felice, dopo aver perso il posto e la fiducia dei tifosi? “ho parlato con lui, è sereno al 100% perchè ha sempre fatto il suo dovere. Anche nella famosa partita che non è stato fortunato con gli episodi, lui alla fine era sereno perchè aveva lavorato benissimo tutta la settimana. Questo gli fa onore e deve essere d’esempio”. Florenzi e Tachtsidis hanno trovato, rispettivamente, poco e nessuno spazio con il nuovo mister: “Li sto vedendo benissimo tutti e due, benissimo veramente. Però dopo diventa un problema di scelte e in questo momento sono penalizzati ma ce ne sono anche altri che sono penalizzati ai quali purtroppo non riesco a dare soddisfazione e non riuscirò nemmeno domani”.

 

FUTURO  Dopo che nella giornata di ieri la società ha cinguettato su Twitter un’attestato di stima nei suoi confronti, smentendo possibili interessi per altri allenatori, Andreazzoli sembra sminuire le possibilità che sia lui l’allenatore della Roma per i prossimi anni: “Non mi sembra fosse così deciso come lo avete riferito voi. La società ha detto che c’è la possibilità che questo avvenga. E’ chiaro che mi fa piacere. Non è il mio obiettivo, in questo momento. L’ho spiegato più volte qual è il mio obiettivo: è arrivare dove mi sono prefissato di arrivare”.

 

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon