Il Conte furioso

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

antonio-conte-rabbia

Antonio Conte non è contento nonostante la vittoria della sua Juventus contro il Siena. Le motivazioni non sono prettamente di carattere tecnico, vista la vittoria per 3-0 nonostante qualche imperfezione nella tenuta generale, ma riguardano principalmente l’aspetto ambientale: “Non mi sono piaciuti i fischi a Giovinco, i giocatori meritano rispetto e non è corretto contestare alle prime difficoltà”.

COPPA DEL NONNO L’allenatore della Juventus aveva lanciato un appello nei giorni precedenti la sfida con il Siena: “Volevo una bolgia, c’è stata una bolgina, certamente per via del freddo. Mi sembra riduttivo parlare di fischi al solo Giovinco – attacca il tecnico della Juve – perché io li ho sentiti anche contro altri giocatori, bastava sbagliassero un appoggio o un gesto tecnico. E allora dico che io sono pronto ad andare contro di tutti, perché non sono d’accordo, vedo tanta presunzione. Non dimentichiamo che fino all’anno scorso qui c’era la coppa del nonno, chi fischia è uno pseudotifoso”. Poi il mister bianconero rivela: “Mi piacerebbe allenare all’estero, ma c’è tempo. Adesso pensiamo al Napoli”.

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author


Napoli, Il Napoli, Star Wars, la pizza, la mia donna, i videogiochi ed il giornalismo sportivo. Non necessariamente in questo ordine.