Cassano, male male! Rissa sfiorata con Strama

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

Stramaccioni e Cassano

 

Una storia di stima reciproca quella fra Stramaccioni e Cassano: l’allenatore nerazzurro stravedeva per il talento di Bari Vecchia, e questo lo ripagava a suon di gol e prestazioni magistrali. Ma facciamo un passo indietro: poco meno di un anno fa, primo Derby di Milano per Strama e simpatico siparietto con Cassano. Da lì nasce il famoso “Strama, bene bene“.

I due si ritroveranno, alla fine di questa estate, proprio all’Inter: Cassano viene malamente congedato dal Milan e trova spazio in uno scambio con Pazzini, grande scontento di casa Inter. Si parte, e son subito rose e fiori: il Pibe de Bari gioca, incanta, segna e fa segnare.

Dopo l’exploit dello Juventus Stadium, però, qualcosa in casa Inter pare essersi rotto: molti, moltissimi i punti persi, con i nerazzurri che vengono superati da Napoli, Lazio e persino dagli odiati cugini del Milan. Contro il Pescara i primi mugugni: Cassano viene sostituito, e non la prende per niente bene.

Arriviamo quindi alla giornata di ieri: a fine allenamento Strama e Antonio cominciano a battibeccare, e tutto continua fino negli spogliatoi, dove i due arrivano agli spintoni: la squadra deve dividerli, grazie soprattutto a Stankovic e Cordoba. Nella giornata di oggi interverrà il presidente Massimo Moratti, un grande estimatore sia dell’allenatore romano che del tecnico barese: ci aspettiamo un chiarimento. Queste cose, comunque vadano, mai devono uscire dallo spogliatoio.

Cassano comunque sappia che questo è l’ultimo treno della sua carriera, e che farebbe meglio a non perderlo. Parafrasando la celebre frase dell’inizio: “Cassà, male male..

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author



Duro ma leale, catenaccio come stile di vita. Tremendamente toscano, diffidate delle imitazioni.