Kenyon Martin si scaglia contro i Clippers

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

Kenyon

Dopo la partita persa dai New York Knicks per 93-80 contro i Los Angeles Clippers, Kenyon Martin non si è trattenuto dal lasciare commenti sulla sua vecchia squadra.

Martin, chiaramente non è stato contento di come siano finite le cose per lui a L.A. la scorsa stagione e ha lasciato che la sua rabbia prendesse il sopravvento, come è accaduto spesso nella sua carriera da veterano. Già durante l’ultimo quarto di gioco, si sono palesati i primi indizi di un Martin non del tutto sotto controllo, quando il giocatore ha intenzionalmente colpito Hollins su un braccio per fermarlo in un’azione di gioco. Dopo l’instant replay, il fallo è stato convertito dagli arbitri in un “flagrant one”, che Kenyon ha commentato così.

“Non mi interessa. Sono stato all’interno di questa lega per troppo tempo per commentare questo fallo.”

Alla domanda successiva, il giocatore ha sfogato tutto il suo odio (perchè ormai è vero e proprio odio) verso i Clips, criticando il loro stile di gioco rapido e spettacolare.

“Non puoi giocare così nei playoff, quindi non importa quello che hanno fatto stanotte. Nella regular season si corre avanti e indietro, sappiamo tutti come funziona.”

“Non mi importa cosa faranno ai playoff, spero perdano tutte le partite.”

Queste le dichiarazioni di Kenyon Martin che, dopo una periodo passato a giocare in Cina, ha deciso di mettersi a disposizione dei Knicks che, dopo un inizio di stagione sfavillante, ora sono in serie difficoltà sia sul piano del gioco che su quello dell’ organico, visti i numerosi infortuni (ultimo quello di Anthony).

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon