Florenzi, che ascesa

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

florenzi

Alessandro Florenzi è la più gradita sorpresa di una stagione con troppi alti e bassi vissuta dalla Roma. Il giovane centrocampista, tra le rivelazioni della scorsa Serie B con la maglia del Crotone, ed improvvisamente esploso quest’anno in giallorosso al punto tale da arrivare in Nazionale, è diventato anche un punto fermo nello scacchiere tattico del mister Aurelio Andreazzoli. A Roma Channel lo stesso Florenzi ha dichiarato: “Se sono qui devo dire grazia a tante persone, tra cui Stramaccioni e Alberto De Rossi, senza escludere Menichini e Drago ai tempi del Crotone. Grazie anche a Zeman, ma dico bravo a me stesso per essermi fatto trovare pronto. In Calabria c’è stata la svolta: sono cresciuto, era la mia prima volta lontano dalla famiglia vera, ma lì ne ho creata un’altra”.

OBIETTIVI“Vorrei segnare il quinto gol e vincere la Coppa Italia. Noi pensiamo alle coppe: la Roma non può stare fuori dall’Europa, la Champions League è un grande sogno”.

OSVALDO“Abbiamo un bel rapporto. La storia attorno a lui è stata un po’ montata: è un grandissimo professionista”.

ZEMAN E ANDREAZZOLI“Devo tanto al tecnico boemo, ma purtroppo è andata così. Con Andreazzoli abbiamo un buon ruolino di marcia, ma dovremo confermarci”.

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author


Napoli, Il Napoli, Star Wars, la pizza, la mia donna, i videogiochi ed il giornalismo sportivo. Non necessariamente in questo ordine.