John Wall pensa che Rose debba rinunciare a questa stagione

Dal punto di vista di John Wall, per il giocatore dei Bulls le motivazioni non sono abbastanza per tornare in campo quest’anno.
La guardia dei Wizards pensa sia meglio per Rose tornare nella prossima stagione, quando sarà completamente pronto, sia fisicamente che mentalmente.

“Penso che lo staff e la squadra siano a conoscenza dello stile di gioco di Derrick, di quanto lavori duro per se stesso e per gli altri e di come si stia impegnando per riportare qualcosa a questa città. Quindi credo che, in base a quello che gli abbiamo già visto fare negli anni passati, i dirigenti non avranno nulla da dire se lui decidesse di tornare nella prossima stagione. Se fossi al posto suo, non sarei così sicuro di tornare in campo quest’anno per via del poco tempo per trovare il ritmo partita. Poi ci sono i playoff che ti proiettano in tutto un altro livello di gioco e D-Rose non sarebbe utile alla squadra giocando solo 20 minuti a partita. Sono già una buona squadra difensivamente, ma per fare il salto di qualità necessitano di più minuti da parte di Rose.”

Rose ha dichiarato ultimamente che non è da escludere la possibilità di tornare direttamente nei playoff, evitando di giocare in queste ultime partite della regular season per rientrare al meglio nel momento in cui davvero conterebbe per la sua squadra.

A questo proposito, Wall ha speso altre parole per documentare la sua situazione al ritorno dall’infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per più di due mesi.

“Ci ho messo tempo per trovare il ritmo partita e la giusta forma fisica. Ci ho messo tanto perchè durante il primo mese ho giocato per un massimo di 20 minuti a partita. In questa situazione, quando giochi 5 minuti per quarto, non puoi ritrovare il tuo ritmo e il tuo stile, quindi è davvero difficile adattarsi a questa dimensione del gioco. Quando però inizi a giocare per più minuti, sembra che tutto sia tornato al suo posto, ma all’inizio è molto dura.”

PUBBLICATO SU NBARELIGION.COM