Valdano: “Perso l’amore per il pallone…”

Jorge-Valdano-EFE_NACIMA20130418_0029_6

“Nel calcio argentino, che perde l’amore per il pallone, i ragazzini preferiscono il desiderio di vincere sul desiderio di imparare”. Parole e musica di Jorge Valdano.

“Secondo la mia umile opinione, quello che ha perso il calcio, soprattutto in Argentina, è l’amore per il pallone. I ragazzini sembrano più attratti dal coraggio che dall’abilità, a Natale preferiscono ricevere una maglietta da calcio piuttosto che un pallone e nel processo di formazione, il desiderio di vincere è maggiore rispetto alla volontà di apprendere e poter capire. L’ordine e l’imperativo della tattica e della preparazione fisica ha superato la tecnica, e come diceva Picasso, dimostrato anche da Maradona e Messi, “Non c’è genio senza tecnica.

Jorge Valdano alla rivista NosDigital lancia un appello per salvare il calcio. “Se vogliamo un Maradona dobbiamo capire che non è il suo modo di giocare a calcio che attirava, bensì il suo modo di giocare con il pallone. Perdere questo capitale sentimentale, l’amore per il pallone, è gravissimo”.

L’ex Dt e allenatore del Real Madrid non si ferma solo al calcio argentino ma analizza anche il calcio in Italia e in particolare in Europa:

“Dopo aver segnalato che Spagna, Germania, Messico e Italia hanno compreso che devono tornare alla tecnica come base della formazione, noi ci stiamo allontanando (prendendo le distanze)…. Quello che è certo è che vedo cose in Spagna che avevo visto in Argentina trenta anni fa, e vedo cose in Argentina che vedevo in Spagna trenta anni fa. E questo non fa onore all’Argentina…”

Per Valdano il fautore della rivoluzione di questi anni è Pep Guardiola. “Ha messo in primo piano il gioco, lo stile, il giocatore e poi il risultato ed è da questi insegnamenti che si deve ricominciare. La tattica oscura la tecnica. E la tattica sta diventando importante sia per l’allenatore che per il giocatore. Altra causa del declino è l’esasperazione per il risultato. La maggior parte degli allenatori ama più il risultato del gioco, non Pep. Lui predilige prima il gioco…”

Fonte: http://www.elcomercio.com/deportes/futbol/Argentina-futbol-Valdano-Nosdigita-Maradona-Guardiola-Messi_0_902309909.html