Coppa Italia Lega Pro: la prima volta del Latina

latina coppa

Va al Latina la Coppa Italia Lega Pro 2012-2013.

Nel match di ritorno contro il Viareggio, davanti a circa 3400 spettatori, i nerazzurri pareggiano per 1-1 e si aggiudicano la coppa in virtù del 2-1 dell’andata. Storico il successo per gli uomini di Sanderra che regalano alla città di Latina la prima Coppa Italia della sua storia. Agli uomini di Cuoghi va comunque il merito di aver tenuto la partita in bilico fino al 50esimo minuto della ripresa, nonostante le numerose assenze (Giovinco su tutti) e la sfortuna che si è abbattuta sui toscani (si prenda ad esempio l’infotunio di Gemignani).

Inizio partita di chiara marca laziale con numerose occasioni prodotte dal tridente terribile composto da Kola, Barraco e Jefferson. Gazzoli, numero 1 viareggino, è miracoloso in più occasioni: all’11’ chiude lo specchio su un destro al volo di Barraco, al 20’ ipnotizza Gerbo e al 30’ blocca sicuro su Kola. Al 36’ è poi Jefferson a sfiorare il gol con un bel destro di controbalzo che termina di poco a lato. Si materializza così l’unica legge del calcio. Alla prima sortita offensiva (esclusi un paio di velleitari tentativi da 30 metri) il Viareggio guadagna una punizione dal vertice sinistro dell’area, molto contestato dai padroni di casa. Sulla palla si presenta Magnaghi che, con un tiro potente, supera barriera e Ioime per l’inatteso 1-0 ospite. Si va così negli spogliatoi tra lo sconcerto del pubblico di casa.

Nella ripresa è ancora il Latina a partire forte creando un paio di pericoli con Kola e Barraco. Il Viareggio è però vivo: Ioime (interessantissimo portiere scoperto da Zenga) è bravissimo su Paparelli prima e su Magnaghi poi. Su quest’ultimo, in particolare, il portierone nerazzurro è miracoloso volando sotto l’incrocio per neutralizzare un altro calcio piazzato del viareggino. Passata la paura il Latina si fa nuovamente sotto ed è incredibile quanto avviene al 70’: traversone dalla sinistra, palla che attraversa una selva di gambe fino ad arrivare a Schetter che, da due passi, cicca malamente. L’azione continua, palla a Barraco, destro secco, Gazzoli stavolta sembra battuto ma la palla incoccia il palo. Ancora Barraco, indemoniato, 5 minuti più tardi costringe Gazzoli ad un non facile intervento. Il tempo passa, aumenta il forcing dei toscani che si riversano in avanti e, al 50esimo minuto della ripresa, devono dire addio ai sogni di gloria. Gerbo ruba palla e lancia Kola che, tutto solo, si invola a tu per tu con Gazzoli, lo salta e viene steso dall’estremo difensore ospite. Rigore ed espulsione del portiere del Viareggio, accompagnato negli spogliatoi anche da Pelligrini, reo di eccessive proteste. Dal dischetto Burrai non sbaglia e a Latina comincia la festa.

TABELLINO

Latina: Ioime, Milani (23′st Giallombardo), Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa, Barraco, Burrai, Jefferson (18′st Schetter), Gerbo, Agodirin. A disp.: Bindi, Giacomini, Addessi, Pagliaroli. Allenatore: Sanderra

Viareggio: Gazzoli, Lamorte, Trocar, Pellegrini, Pizza, Martella, Gemignani (24′pt Sandrini), Maltese, Paparelli (31′st Benedetti), Calamai (37′st Guerra), Magnaghi. A disp.: Furlan, Tomas, Conson, Peverelli. Allenatore : Cuoghi

Arbitro: Maresca di Napoli. Assistenti. Borzomì di Torino e Maspero di Como

Marcatori: 43′pt Magnaghi, 53′st (rig.) Burrai

Note – Espulsi: 50′st Gazzoli e Pellegrini per proteste. Ammoniti: De Giosa, Barraco, Burrai, Gerbo, Cejas, Gazzoli. Recupero: 1′pt – 5′pt . Spettatori: 3355.