Fabio Capello: “Ho chiamato Ferguson e mi ha detto…”


Capello

Fabio Capello, ct della Russia e tra i papabili per la panchina del Psg, fa un punto sulla stagione italiana ai microfoni di Sky.

JUVENTUS– “Non ci sono avversari per la Juventus in questo campionato. Come ho detto diverse volte la Serie A non e’ piu’ quella di un tempo, prima i grandi giocatori volevano venire in Italia, adesso i migliori scelgono altri campionati e rispetto alla Germania, all’Inghilterra e alla Spagna, l’Italia ha perso molto e anche il ranking della Uefa parla chiaramente”.

MILAN– “Ho un rapporto molto buono con il Milan, ci ho lavorato per 22 anni e per me e’ come una famiglia. Allegri ha fatto un buonissimo lavoro, quando si cerca di costruire qualcosa con i giovani ci vuole tempo, lui e’ riuscito a far bene, ha lanciato alcuni talenti e fa giocare un buon calcio alla squadra. Ci sono sempre discussioni con i presidenti – conclude Capello -, ma secondo me farebbe bene a rimanere perche’ per me Allegri e’ un tecnico adatto al Milan”.

FERGUSON– “L’ho incontrato pochi mesi fa al centro sportivo dell’Inghilterra e mi aveva detto che avrebbe continuato, la notizia mi ha sorpreso molto. Ieri l’ho chiamato, mi ha detto che ha deciso cosi’, perche’ c’era ormai troppo stress, dover sempre vincere e’ qualcosa di molto impegnativo e mi ha detto che voleva andare in giro per il mondo con la moglie”.

About The Author



Studente di “Comunicazione Audiovisiva” all’Università degli Studi di Salerno. Sogna di diventare un giornalista sportivo professionista. Redattore anche per pianetanapoli.it