Mark Jackson:”La partenza di Ellis ha cambiato la cultura dei Warriors”

 

Nel lontano Marzo del 2012, una trade che coinvolgeva Warriors e Bucks era pronta a portare Ellis a Milwaukee e Bogut a Oakland. Tutti si sono chiesti almeno una volta in quel periodo se questa strategia avrebbe funzionato e se i Warriors sarebbero potuti “rinascere” cedendo un giocatore di quel calibro in cambio di un centro di altissimo livello, ma con tanti e noti problemi fisici. Beh ora tutte quelle domande sono sparite e anche il coach di quella che fino ad ora è stata la rivelazione dei Playoff ha rilasciato importanti dichiarazioni.

“Ha cambiato la cultura dei Warriors” 

Queste le prime parole di Mark Jackson, che continua specificando più aspetti di quello che è stato un vero e proprio salto di qualità.

“Ovviamente siamo stati più sicuri di fare quello scambio perchè avevamo Thompson in rampa di lancio, pronto a giocare da titolare di fianco a Curry.”

“Più nello specifico, non è stato solo il fatto di prendere Bogut o dare spazio a Klay, ma è cambiata totalmente l’atmosfera.”

Ora quelli che sono state le “scommesse” dello staff dei Warriors, stanno recitando la parte dei mattatori di questi Playoff, con prestazioni da All-Star che mettono in difficoltà anche chi bazzica la post-season da molti anni.