Juve-Toro terminato l’incontro per Ogbonna: accordo ad un passo

angelo_ogbonna_getty

Dopo mille rinvii e slittamenti (l’ultimo ieri), Juventus e Torino si sono finalmente incontrate per parlare di Angelo Ogbonna. L’incontro è iniziato stamattina alle 10.45 a Milano, negli uffici della Cairo Editore. Attorno al tavolo presenti Beppe Marotta e Fabio Paratici per la Juventus, Urbano Cairo e il d.s. Petrachi per il Torino oltre all’agente del giocatore Giovanni Branchini.

TUTTI D’ACCORDO- Il colloquio durato più di due ore ha portato ad un sostanziale accordo tra le parti che, di fatto, è quello di cui si parla da giorni con la Juventus disposta ad offrire ai granata una cifra attorno agli 8,5 milioni di euro più la metà bianconera del cartellino di Ciro Immobile. Il Torino ha praticamente accettato la proposta bianconera così come Ogbonna ha da tempo detto sì al trasferimento sull’altra sponda della città della Mole.

NODI PREZIOSI- Allora è fatta? Ancora no. Il motivo è da cercare in casa Genoa. I rossoblù infatti oltre alla seconda metà del cartellino di Immobile detengono anche i diritti sportivi per l’utilizzo del centravanti dell’under 21 che dovrebbero cedere al Torino secondo i piani delle due torinesi. Preziosi però sembra non gradire questa soluzione e vorrebbe approfittare per cedere oltre ai soli diritti di utilizzo di Immobile anche la propria metà del cartellino al Torino. I granata in questo momento non hanno la liquidità per acquistare la seconda metà del bomber campano motivo per cui una soluzione potrebbe essere l’acquisto di Ogbonna da parte della Juventus per 12 milioni di euro senza la metà di Immobile, in attesa che il Toro trovi l’accordo col Genoa e paghi 3 milioni di euro ai bianconeri per avere il50% dell’attaccante in un secondo momento.