Mercato Nba: Prima settimana di free agency

nba

 

 

Il mercato della Nba entra nel vivo. Moltissimi i giocatori in uscita dalle rispettive squadre, chi per cambiare aria, chi per puntare all’ultima occasione della vita, chi per rilanciare una franchigia. Il nome più importante che ha tenuto banco fino a 2 giorni fa è quello di Dwight Howard. Il centro dopo solo un anno ai Lakers poteva scegliere di cambiare squadra, e le offerte non mancavano naturalmente. A Los Angeles si sono attivati in molti, Nash e Bryant in persona, per convincere l’ex orlando, ma la prima scelta del 2004 aveva già fatto capire che quasi sicuramente avrebbe cambiato. Le offerte arrivavano da Dallas, Atanta e Houston. Il centro ha scelto proprio quest’ultima, sicuramente la squadra che in prospettiva può garantirgli migliori risultati, potendo contare già su giocatori del livello di Harden, e giovani come Lin e Parsons. Altra movimento importante è stato quello che ha portato Iguodala a Golden State. Anche per lui solo un anno a Denver, prima di lasciare e accasarsi ai Warriors, squadra giovane ma già di ottimo livello. Denver aveva offerto anche di più, ma l’addio di Karl deve essere stato decisivo nella sua scelta. Molte altre squadre impegnate in importanti movimenti, come la trade tra Boston e Nets, che porta i due veterani Garnett e Pierce a New York. O la firma di Josh Smith con i Pistons.

Di seguito elenchiamo tutti i trasferimenti dell’ultima settimana:

Eric Maynor passa da Oklahoma a Washington.

Utah prende da Golden State Jefferson, Rush e Biedrins in cambio di alcune scelte. In questo modo i Warriors liberano lo spazio salariale per Iguodala.

Toronto prende Novak e Camby da New York. In cambio nella Grande Mela arriva Andrea Bargnani.

Trade a 3 squadre tra Portland, Sacramento e New Orleans: I Blazers prendono Robin Lopez e Harris dai Pelicans (ex Hornets) che a loro volta prendono Evans dai Kings e Whitey da Portland. I Kings nell’affare prendono Vasquez.

San Antonio firma Marco Belinelli, che lascia i Bulls dopo una stagione.

Portland prende Thomas Robinson in cambio di due scelte future dai Rockets, che liberano spazio salariale per Howard.

I Rockets per liberare un altro po il Salary cap, cedono a Philadelphia Royce White.

Scambio a 3 tra Phoenix, Clippers e Milwaukee: I Suns prendono Bladsoe e Butler, Redick (dai Bucks) e Dudley (da Phx) vanno a Los Angeles. I Bucks prendono due scelte future.

Brooklyn manda a Boston Wallace, Joseph, Humphries, e tre future scelte. I Nets prendono Garnett, Pierce e  Terry dai Celtics.

O. J. Mayo ai Milwakee Bucks.

Holiday a New Orleans in cambio della sesta scelta Noel, che va a philadelphia.

Kevin Martin firma per i Minnesota T’Wolves.

Indiana firma Chris Copeland, C. J. Watson  e Donald Sloan.

Dallas prende lo Spagnolo Jose Calderon.

Cleveland firma Earl Clark.

Chicago firma Mike Dunleavy.

Charlotte firma Al Jefferson.

Brooklyn firma, Bogdanovic e Livingston.

Atlanta firma Demarre Carroll e Paul Millsap.

Portland prende Earl Watson.

Darren Collison ai Clippers.

Zaza Pachulia a Milwaukee.

Davin Harris a Dallas.

Jarret Jack a Cleveland.

Carl Landry ai Kings.

Omri Casspi a Brooklyn.

Josh Smith ai Pistons.

Dorrell Wright a Portland.

Francisco Garcia a Houston.

Jeff Pendergraph a San Antonio.