McQuaid: “Il Tour di Pantani non si tocca”

IMG_grimpeurs_31pantani

L’appello di Paolo e Tonina Pantani ha sortito l’effetto sperato. Il Tour di Marco Pantani non si tocca, parola di Pat McQuaid.

Tra qualche giorno, al termine dell’edizione 2013 del Tour De France, verranno svelati i nomi dei corridori nel cui sangue è stata trovata l’Epo durante l’edizione della Grande Boucle che si è corsa nel 1998, quella vinta dal Pirata ma il il successo di quel Tour non verrà cancellato:

Pat McQuaid, il presidente dell’Uci, ha dichiarato: “Se il nome di Marco Pantani dovesse emergere durante le attività del Senato della Repubblica francese, secondo le nostre informazioni non sussisterebbero motivi di compiere alcun passo. Infatti, poiché le analisi scientifiche svolte dal laboratorio francese nel 2004 non erano conformi agli standard tecnici per le analisi antidoping, tali risultati non possono essere accettati come prova in un contesto antidoping e pertanto non consentirebbero l’apertura di un procedimento disciplinare”. “Inoltre – conclude McQuaid – non sono stati rispettati i principi dell’anonimato e del previo consenso alle analisi espresso dai ciclisti”.