Cavani: “Ho scelto il Psg perché è un progetto ambizioso”

cavani

Finalmente la telenovela Cavani è finita. Dopo le sue dichiarazioni durante il ritiro con l’Uruguay, dopo le parole dei suoi familiari, il Matador ha deciso di trasferirsi a Parigi.

Edinson Cavani è un nuovo giocatore del Paris Saint Germain.

Il presidente del PSG, Al Kelhaifi: “Tutto il mondo voleva Cavani, il Napoli voleva trattenere Cavani, ma Cavani è qui. Lavoro per rendere il PSG il miglior club d’Europa. Capisco la posizione del Napoli, io ringrazio Leonardo per il lavoro che ha fatto e spero che Edinson possa rendere felici i nostri tifosi. Non è stato un trasferimento facile, voglio ringraziare il Napoli. Non è stato facile per il giocatore lasciare la città, capisco la sua posizione. Ma è stato qualcosa di spettacolare il lavoro di Blanc e Leonardo per portare qui il Matador. E’ il trasferimento più importante per noi. E’ chiaro che Cavani lo abbiamo comprato per farlo giocare con Ibra, ma la decisione finale sarà del mister.E’ stato l’ultimo giorno di Leonardo, rispetto la sua decisione e gli auguro il meglio per il futuro”

Ecco le prime parole del Matador:

 “Ho scelto il Psg perchè il progetto è ricco, motivante e ambizioso. Sono un giocatore molto competitivo e voglio giocare sempre.  Grazie alla gente di Napoli. Ma io avevo bisogno del PSG, possiamo vincere trofei importanti. Molti vogliono la maglia del Psg. Per me è un obiettivo grande.Con me il Psg può migliorare in Champions League. Per me è motivo di orgoglio e gioia essere qui e darò il massimo. Sono qui per provare a vincere la Champions League. Spero di poter formare un ottimo tandem d’attacco con Ibra. Per me la fiducia è la cosa più importante in un club, i soldi vengono dopo. Conosco Lavezzi, Pastore e Lugano e tutto questo è importante per me. Avevo più contatti con Lugano che con il Pocho ma sarà ottimo incontrare qualcuno che già conosco. Abbiamo un grande attacco, la nostra ambizione è dare alla squadra i nostri gol, la nostra ambizione è far gol, speriamo di farne tanti. Sinceramente non so se Ibrahimovic resterà, non ne ho parlato con la società. Il club mi ha garantito un grande progetto e grande fiducia, vedremo cosa succederà. Della Ligue 1 so chi ha vinto il campionato, cioè il Psg. Il resto non mi interessa, non ero molto concentrato su altri aspetti. Ho voglia di far parte di questo calcio. Ai tifosi parigini dico che vengo con molta voglia, voglio dar il massimo per il club, il gruppo e per raggiungere i nostri obiettivi. Imparare il francese mi servirà anche a livello personale, ho promesso al club che nella prossima conferenza proverò a parlare questa lingua. Sicuramente ho vissuto tre stagioni spettacolari a Napoli, ma per un  giocatore di calcio ci sono delle ambizioni ed ho sempre voluto superare i miei limiti, andare sempre più in alto ed è per questo che ho deciso di venire qui. Voglio dire alla gente che tutto quello che ho vissuto a Napoli lo porterò sempre nel cuore e avrò sempre voglia di tornare in città a vedere la gente che ho amato e che amo. Adesso però faccio parte di un’altra squadra, auguro agli azzurri tutto il meglio e spero che quest’anno sia il massimo per loro”.