Juventus, Spalletti vuole Vucinic. Squadra subito in campo negli States

juventus pescara vucinic

Il valzer delle punte in casa Juventus non è ancora cominciato ma si capisce già da ora che sarà lungo e ricco di colpi di scena. L’unica cosa certa è che uno tra Matri, Quagliarella Vucinic  partirà: da qui non si scappa. Il più vicino alla cessione è sicuramente il partenopeo anche se, per ora, l’offerta del Norwich è considerata bassa e il giocatore no gradisce la soluzione. Si aspetta l’offerta del West Ham. Alessandro Matri nel ritiro di Chatillon ha convinto una volta di più Conte che non si straccerebbe le vesti se l’ex Cagliari dovesse restare in bianconero. Tuttavia Matri, su cui c’è forte l’Everton, potrebbe essere la giusta pedina di scambio per arrivare a Zuniga, c’è da capire quanto il centravanti sia disposto ad andare a fare il vice-Higuain a Napoli e quanto gli azzurri lo siano a non impuntarsi per trattenere il colombiano.

SPALLETTI VUOLE MIRKO- Ad oggi, il nome di Mirko Vucinic sembrava il meno passibile di voci di mercato ma una certa insofferenza mostrata dal montenegrino in ritiro ha alimentato le voci e, soprattutto, incoraggiato le pretendenti. Su di lui c’è sempre alla finestra il Manchester United ma chi si è fatto avanti concretamente è lo Zenit di Luciano Spalletti che rivorrebbe alle sue dipendenze quell’attaccante che lui ha reso grande. La Juventus valuta Vucinic almeno 15 milioni di euro, lo Zenit per ora offerte non ne ha fatte ma ha la disponibilità economica per accontentare le pretese juventine e deve sostituire il partente Hulk.

KOLAROV IL PIU’ VICINO- Per quanto riguarda il mercato in entrata, detto di Zuniga, lunedì la Juventus dovrebbe incontrare il Parma per parlare di Biabiany. Sarà proposto, innanzitutto Fausto Rossi e poi si comincerà a ragionare su un prestito di Marrone. Sul fronte Kolarov il Manchester City ha finalmente aperto all’ipotesi di un prestito oneroso a 1,5 milioni con riscatto a 6 l’anno prossimo, proprio come proposto dalla Juventus. Il nodo è legato al fatto che Pellegrini non vuol lasciare partire il serbo senza avere una valida alternativa, non a caso i Citizens stanno facendo di tutto per accaparrarsi Fabio Coentrao dal Real Madrid. In ogni caso, ad oggi, l’esterno più vicino alla Juventus è proprio Kolarov viste le resistenze del Napoli per Zuniga.

SUBITO IN CAMPO-Intanto la Juventus è atterrata a San Francisco e ha sostenuto praticamente subito, in barba al jet lag, il primo allenamento presso il Cagan Stadium della Stanford University. La seduta è stata caratterizzata da grande lavoro atletico con allunghi e scatti, esercizi di possesso palla e si è conclusa con una partitella undici contro undici. Questa sgambata è finita sul risultato di 2-2, molto belle le reti dei “gialli” realizzate da Quagliarella, con uno splendido pallonetto, e da Marchisio con un sinistro al volo. Vidal e Llorente hanno riequilibrato il risultato per gli “arancioni”.