Cagliari, Cellino trattiene i big, e sullo stadio…

CALCIO: PAOLILLO, CAGLIARI-INTER SI GIOCA A TRIESTE

Non ci sarà alcuna partenza eccellente tra i vari NainggolanAstori, Ibarbo, Pinilla ed Agazzi, appetiti dai top club della Serie A. Il presidente del Cagliari, Massimo Cellino, è categorico a riguardo e tuona: Nessuno dei giocatori migliori della squadra andrà via, non ho bisogno di vendere. Lo scorso campionato i ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario. Sono affezionato a tutti loro, sono bravi ragazzi tutti, dal primo all’ultimo. E’ una soddisfazione per tutti sia che siano ambiti da squadre importanti, sia per il fatto di averli noi. E di tenerceli stretti”.

PEZZI PREGIATI – Il presidente rossoblu aggiunge: “I calciatori che hanno qualità servono sempre ed io ho la fortuna di averli in rosa, e certamente non li cedo. Non ci servono soldi e possiamo tranquillamente tenere i migliori. Detto ciò garantiremo allo staff tecnico i giusti innesti per ben figurare anche nel prossimo campionato di Serie A.

MERCATO – “Forse un esterno difensivo destro lo prenderemo, ma con calma – dice Cellino -. Giusto per non trovarci in difficoltà come capitato la passata stagione dopo l’infortunio di PisanoOikonomou? Sta compiendo il giusto percorso, è un ragazzo con la testa a posto, cosa ahime non comune per un calciatore di soli 21 anni, sono felice che abbia la testa sulle spalle. Lavora e cerca di imparare, in campo fa le cose giuste”.

STADIO – Cellino chiude con la vicenda dell’impianto. Dove giocherà il Cagliari? “Per ora resteremo a Trieste, abbiamo riallacciato i rapporti con il Comune di Cagliari per l’utilizzo del Sant’Elia, ma occorre molto tempo per rimettere in sesto lo stadio, impossibile farcela per l’inizio del campionato”.