Ljajic fa litigare Fiorentina e Milan

 Adem Ljajic

Si prevede un nuovo scontro tra il Milan e la Fiorentina dopo l’accesa rivalità di carattere sportivo che ha infiammato il finale dello scorso campionato per la lotta al terzo posto Champions ed è sfociata anche in qualche episodio controverso. Adesso pomo della discordia è il giovane serbo Adem Ljajic, restio a rinnovare il contratto con i viola perché tentato dalla società rossonera. In virtù di ciò l’ad del Milan, Adriano Galliani, ha fatto pervenire alla dirigenza toscana un’offerta di 8 milioni di euro pagabile in quattro rate, proposta che per Andrea Della Valle è sembrata più una provocazione.

GUERRA VERBALE – E’ di ieri sera il comunicato diffuso dalla Fiorentina sul proprio sito ufficiale che recita: “In merito a quanto comunicato nella serata di ieri dal dott. Paolo Panerai relativamente alla vicenda Ljiaic, la Fiorentina, pur ribadendo che le esternazioni del nostro Consigliere rappresentano riflessioni espresse a titolo personale, ritiene l’offerta del Milan irricevibile, sicuramente tardiva e di certo inopportuna“.

REPLICA – Il Milan, che avrebbe trovato un accordo con Ljajic sulla base di un quinquennale a circa 2 milioni di euro a stagione, avrebbe replicato nella notte, con Galliani che da New York, a margine del match di Guinness International Champions Cup perso contro il Chelsea, ha dichiarato: “Noi ci siamo limitati in un’epoca di mercato a fare un’offerta. Non abbiamo commesso nessuna scorrettezza. In questo momento direi che non ci sono margini per la trattativa, stante alle dichiarazioni che mi dicono sono state fatte”.