Albiol: “A Napoli per la passione dei tifosi”

albiol
Le prime parole di Raul Albiol come calciatore del Napoli:
“Ho scelto Napoli perché è una città che vive il calcio con passione. Posso giocare in più posizioni, sarà Benitez a dover scegliere e seguirò le sue indicazioni. Ho lasciato il Real Madrid nel momento in cui mi sono accorto dell’interesse del Napoli. Benitez ha attuato molta pressione affinché io venissi qui: Napoli nel calcio è molto conosciuta anche grazie a Maradona, il calore dei tifosi è unico per poter lavorare alla grande. Spero sia un bel campionato, ci sono tante squadre importanti e forti, dalla Juve alla Fiorentina passando per le milanesi. In questo Napoli siamo tanti nuovi, bisognerà crescere insieme di partita in partita.“Nel campionato italiano ci sono ottimi attaccanti in tutte le squadre e tutti dello stesso valore. Anche noi abbiamo grandi attaccanti, ci concentreremo anzitutto su di noi.
Come ho già detto questa è una città che vive il calcio in maniera fantastica, spero di difendere la maglia con grande passione. Gonzalo è convintissimo della bontà del progetto, spero che tutti insieme riusciremo a portarlo avanti nel migliore dei modi. Ora siamo ancora all’inizio… sono partite di preparazione ed è importante avere ritmo col passare dei giorni. Ci sono tanti giocatori nuovi, ma cercheremo di aiutarci. Faremo fronte comune e speriamo di essere pronti per il campionato. Cercheremo di correggere gli errori commessi e speriamo di arrivare forti e pronti alla prima partita, sia di testa che di preparazione. Io sono contento di come mi hanno accolto i compagni, lo spogliatoio è fantastico. Spero di poter imparare al più presto l’italiano per poter comunicare al meglio, ma mi trovo già alla grande. Con Rafa ho parlato solo dopo, io sono andato via dal Real sentendo l’interesse del Napoli da parte un po’ di tutti. 
Sono stato contento di aver scelto questa esperienza che mi aiuterà a crescere, magari anche in Nazionale, ma al momento penso solo al Napoli. Penso che l’anno scorso il Napoli abbia fatto un gran campionato, adesso cominciamo una nuova stagione, con un nuovo allenatore e nuovi giocatori. L’importante è mettere insieme più punti possibili di partita in partita per stare sempre nella parte alta della classifica. E’ molto importante conoscersi, sia per memorizzare i movimenti offensivi che difensivi. Mourinho e Benitez credo siano i più vincenti dell’ultimo decennio. Sono molto diversi, ma entrambi vivono per il calcio e curano ogni dettaglio. Il Napoli ha una grande difesa. Ci sono ottimi difensori ed attaccanti, ma tutti devono dare il massimo per la fase difensiva. Il mister deve avere più opzioni di scelta e noi partecipiamo a quelle che saranno le sue scelte. La squadra è forte al di là dei singoli”.
Fonte – Napolipress.com