Il sogno di Rickie Lambert, a 31 anni debutto e gol in Nazionale

Rickie Lambert esulta dopo il gol della vittoria contro la Scozia

Rickie Lambert esulta dopo il gol della vittoria contro la Scozia

Il calcio di ferragosto ci ha lasciato in dote una di quelle storie straordinarie che ti fanno amare questo splendido sport. Rickie Lambert ha deciso la sfida tra Inghilterra e Scozia, dopo ben 14 anni dall’ultima partita tra le due rivali.

Ma l’amichevole a Wembley ha il sapore di una favola, non è una partita come tutte le altre, e non per il derby atteso da tempo. Lambert, 31 anni, era alla prima convocazione in Nazionale. Non tanto tempo fa guadagnava 20 sterline al giorno in una fabbrica di barbabietole e intanto coltivava la sua passione allenandosi con il Macclesfield, società dilettantistica. Cresciuto nel Blackpool ha poi girovagato per l’Inghilterra vestendo le maglie dello Stockport County, il Rochdale e infine il Bristol Rovers.

Con 51 gol in 128 partite venne acquistato dal Southampton il 10 agosto 2009 per 1 milione di sterline. Sembra l’apice di una carriera tutta sudore e lavoro ma Rickie non si accontenta e al primo anno con i Saints diviene capocannoniere della squadra con 33 reti. Nelle stagioni successive diventerà l’elemento chiave della squadra. Due anni fa segnando 27 gol in campionato diede un grosso contributo per la promozione del Southampton in Premier League dopo ben sette anni.

Alla prima stagione in Premier League realizza 15 gol in 38 partite e a 31 anni si guadagna la prima chiamata in Nazionale. Gli allenamenti con i campionissimi, la sfida con la Scozia sempre più vicina, la speranza di debuttare anche solo per qualche minuto per godersi lo stadio di Wembley. Poi il match. La partita è ferma sul 2 a 2 e Lambert viene chiamato dal c.t. Hodgson, è il suo turno. L’ingresso in campo, 166 secondi di movimento, senza toccare palla. Il cross di Leighton Baines, lo stacco, e il colpo di testa “più bello della mia vita” dichiarerà a fine partita. E’ il gol del 3 a 2, Rickie ce l’ha fatta. Una storia incredibile e non convenzionale, la prova che scegliere calciatori in forma rispetto ai grandi nomi rende più di tante parole.

Sperando che Rickie non si aggiungerà a David Nugent e Francis Jeffers, gli unici con un’unica presenza in Nazionale e gol al debutto, rivediamo la prodezza che ha reso Lambert l’uomo del giorno in Inghilterra.