Juventus – Lazio 4-0, aquila strapazzata, i bianconeri vincono la Supercoppa

supercoppa italiana

 

La nuova stagione può ufficialmente iniziare: come al solito a fare da apertura c’è la Supercoppa Italiana, che contrappone la vincitrice dello scudetto, la Juventus di Antonio Conte, a quella della Coppa Italia, la Lazio di Vlado Petkovic.

La Juve si mette in campo col 3-5-2, tutti i titolari a disposizione e l’unica novità rispetto allo scorso anno è Carlitos Tevez, mentre la Lazio si schiera con un 4-2-3-1: alle spalle di Miro Klose il terzetto Lulic-Hernanes-Candreva, Biglia e Ledesma in regia. Non ce la fa Konko, giocherà Cavanda.

PRIMO TEMPO Partita su ritmi altissimi sin dai primi minuti: al 3′ Tevez lancia Vucinic che spreca lanciato verso la porta di Marchetti. Partita molto muscolare e fisica, cattiva dal punto di vista agonistico: Hernanes si fa ammonire per un bruttissimo fallo da dietro su Barzagli. E’ la Juve a fare la partita, finchè al minuto 21 si fa male Marchisio: tocca al talento francese Paul Pogba, che non si fa attendere. Passano appena 2 minuti ed il francese va a segno di sinistro spalle alla porta sugli sviluppi di un calcio piazzato: 1-0 Juve, che va a segno con il suo talentino più brillante. La Lazio ci prova, e Buffon deve esibirsi in una splendida parata sul tiro dalla distanza di Radu, ma i biancocelesti non ce la fanno a sfondare, con Klose troppo isolato: Barzagli si fa ammonire e finisce un primo tempo bello e combattuto fra due squadre che si affrontano a viso aperto.

SECONDO TEMPO Il secondo tempo è un massacro, con l’aquila che crolla: ai minuti 52, 54 e 57 colpiscono rispettivamente Chiellini e Lichtsteiner in contropiede e Tevez dopo un doppio miracolo di Marchetti. Partita conclusa nonostante la Lazio ci provi ripetute volte trovando un Buffon insuperabile. 4-0 netto che non lascia spazio a repliche: i tifosi non hanno comunque rinunciato a farsi riconoscere, indirizzando fischi incresciosi all’indirizzo di Asamoah e Pogba. Rocchi li richiama e lo speaker fa un annuncio: impassibili i giocatori di colore della Juventus, che mostrano grandissima maturità.

La Juventus vince la sua quinta Supercoppa Italiana, raggiungendo il Milan: i bianconeri sono pronti per la nuova stagione, gli avversari sono avvisati.