Verona Milan, i rossoneri steccano all’esordio

verona

Il Milan perde al Bentegodi la prima partita della nuova stagione. Gli uomini di Allegri soffrono la velocità dei veronesi e la vena realizzativa di Luca Toni che non tramonta mai.

I rossoneri iniziano bene il match con buone trame di gioco, mentre il Verona si limita a difendersi con i suoi effettivi. Balotelli serve Poli, che si inserisce nello spazio e batte Rafael con un diagonale. Gli uomini di Allegri continuano ad imbastire gioco con Montolivo regista. Ma quando meno te l’aspetti, Luca Toni ti punisce: dagli sviluppi di un calcio d’angolo di Romulo, l’ex attaccante viola salta più in alto di tutti e insacca alle spalle di Abbiati. Grave l’errore in marcatura di Zapata. I veronesi prendono coraggio alla distanza e i rossoneri devono indietreggiare per non subire le sortite offensive rossonere. Il primo tempo finisce uno a uno.

Nella ripresa il Milan non è vivo e gli uomini di Mandorlini lo capiscono. Al 53′ Jankovic e compagni partono in contropiede mettendo in affanno la retroguardia rossonera: Luca Toni, lasciato tutto solo in area, insacca ancora di testa. L’ex attaccante della Fiorentina e della Nazionale italiana realizza così una doppietta alla prima di campionato con il suo club. Dopo lo svantaggio, i rossoneri si riversano nell’area avversaria ma Rafael chiude la saracinesca e dice “no” a Super Mario. Nel finale l’attaccante rossonero viene anche ammonito per proteste.

Il match si conclude con la vittoria a sorpresa del nuovo Verona di Mandorlini, squadra già in forma capace di cambiare volto a seconda del momento. Il Milan subisce tanto in difesa: la coppia Mexes-Zapata non rassicura i tifosi milanisti.