Spettacolo Roma: 3-0 al Verona, segnano Maicon, Pjanic e Ljajic

roma

Continua a dare spettacolo la Roma di Rudi Garcia, che vince la seconda gara consecutiva in campionato, ed affianca Juventus e Napoli in vetta alla classifica.

Al 3’ minuto subito vicino la Roma, De Rossi imbecca Florenzi al 3’, che taglia bene tra le linee, ma sbaglia di molto la conclusione. Dopo due minuti Gervinho dopo un’azione in solitaria, salta diversi uomini e conclude in porta da posizione defilata. All’8 Pjanic tira da fuori area ed insidia la porta di Rafael, che riesce a deviare in calcio d’angolo.

Dopo un quarto d’ora di dominio romanista De Rossi va vicino al secondo gol stagionale con il solito tiro da fuori, respinto malamente, ma comunque respinto, da Rafael. Al 25’ Totti va vicinissimo al gol su calcio di punizione, guadagnato in maniera egregia da De Rossi. Il tiro del Capitano sibila alla destra del portiere veronese, che tocca e manda in calcio d’angolo. Dopo appena due minuti Toni va vicinissimo al gol con un gran colpo di testa.

Strootman al 38’ minuto, dopo uno scambio con Totti, mira alla porta con il suo sinistro, ma la conclusione, debole, è facile preda di Rafael. Finisce un primo tempo sulla falsa riga di quello che avevamo visto a Livorno: Roma che crea, spreca, gioca un gran calcio, ma non segna. La squadra giallorossa tuttavia è anche nervosa, cosa testimoniata dalle ammonizioni di Florenzi e Balzaretti. Il Verona dimostra di saper tener testa agli avversari e si conferma insidiosa in contropiede.

Nella ripresa una Roma indemoniata non lascia spazio al Verona, così al 57’ un’azione manovrata da Totti, che con un passaggio filtrante serve Maicon, che tira al volo e, complice una deviazione di Cacciatore, segna il suo primo gol con la maglia della Roma.

Dopo appena due minuti però, la Roma raddoppia, e a salire in cattedra è Miralem Pjanic, che vede Rafael fuori dai pali e confeziona un meraviglioso cucchiaio, degno di Francesco Totti, ed assesta l’uno-due micidiale. La Roma, continua ad attaccare, va vicinissima al gol prima con Gervinho, poi di nuovo con un Maicon devastante. I capitolini chiudono definitivamente la partita al 67’ con un meraviglioso tiro da fuori area del nuovo arrivato Adem Ljajic, che sigilla subito il suo debutto con la maglia giallorossa e chiude il match.

Negli ultimi 20 minuti della partita continua il dominio della Roma, che va vicinissima al 4-0 con Gervinho che spara sul portiere del Verona. L’ivoriano aveva ricevuto il pallone dall’onnipresente Totti, sulla sinistra.

Il Verona va vicino al 3-1 grazie ad un tiro di Hallfredsson che prende la traversa, ma sostanzialmente ammutolita la formazione di Mandorlini dopo i 3 gol dei giallorossi.