La terza giornata di Premier League, la vetta è tutta Reds

Liverpool-v-Manchester-United-Premier-League-2243229

 

Dopo le prime tre giornate il Liverpool si trova, incredibilmente, solo in vetta a nove punti, dopo aver battuto ad Anfield lo United di Moyes. L’Arsenal, aspettando gli ultimi colpi vince il NLD, seconda sconfitta per il Sunderland di Di Canio e Giaccherini. Nel dettaglio ora, tutte le gare.

Dopo l’incredibile sconfitta contro il Cardiff, il City di Pellegrini vuole subito rimettersi in carreggiata nell’incontro di Sabato contro la neo-promossa Hull City. Differentemente dalla partita con i gallesi la squadra di Manchester gioca bene e vince senza problemi, ancora a segno Negredo e Yaya Toure con una grande punizione. Proprio il Cardiff, è riuscito a guadagnare un altro punto importantissimo, pareggio a reti bianche contro l’Everton di Martinez, che non sembra aver iniziato con il piede giusto. Prima vittoria stagionale per anche per il Newcastle che, con una perla di Hatem Ben Arfa, inchioda il Fulham sull’ 1-0. A Carrow Road da segnalare anche il primo goal di uno dei grandi prospetti del calcio britannico, parlo di Nathan Redmond che con una bella conclusione ha condannato il Southampton di Osvaldo alla prima sconfitta stagionale. Il Saturday afternoon si chiude infine con la sconfitta del West Ham contro lo Stoke (mattatore del match l’ex Reds Pennant) e la grande vittoria del Crystal Palace a Selhurst Park contro i Black Cats di Di Canio per 3-1.

Ma il vero spettacolo di questa giornata è tutto concentrato nella giornata di domenica. Alle 14:30 ad Anfield va in scena il Derby d’Inghilterra. Nel giorno del centesimo anniversario della nascita del mitico “Bill” Shankly, storico manager Reds. Sarà l’atmosfera particolare, sarà il grande inizio del Liverpool, ma la partita prende subito una piega favorevole alla squadra di Rodgers. I ragazzi di Moyes al contrario sembrano parecchio intimoriti e i risultati sul campo si vedono. Poche idee, pochi spunti, che provengono quasi tutti dai piedi di Giggs che a 40 anni deve ancora tirare la carretta. Il Liverpool alla fine passa avanti con il solito Sturridge e gestisce il match. Le emozioni non finiscono qui, si vola infatti a Londra per il North London Derby. Con Vilas-Boas che aspetta di rientrare dalle spese con la cessione di Bale e Wenger che tratta pazientemente gli ultimi colpi per i suoi Gunners, la partita assume ancora più interesse. Dopo una prima fase di studio è il solito Olivier Giroud a portare avanti i suoi su suggerimento di Theo Walcott. La partita è divertente e carica di storia e sicuramente molto più equilibrata rispetto allo scorso anno, questo soprattutto per la brillante campagna acquisti del Tottenham. Il campo però alla fine da il suo verdetto e, per qualche mese, North London is Red.