Italia Repubblica Ceca, azzurri di rimonta: da 0-1 a 2-1

balotelli

 

Gli azzurri di Prandelli vincono due a uno contro la Repubblica Ceca, ipotecando così la qualificazione ai prossimi Mondiali in Brasile. I cechi passano in vantaggio dopo venti minuti con Libor Kozak, ma gli azzurri non demordono e cercano il goal del pareggio che tarda ad arrivare. Nella ripresa Chiellini e Balotelli ribaltano il risultato, fissando il punteggio sul due a uno.

PRIMO TEMPO – L’Italia inizia subito bene creando moltissime palle gol con Balotelli: l’attaccante del Milan sbaglia pià volte a tu per tu con Cech. Quando meno te l’aspetti, Kozak, lasciato tutto solo in area, insacca alle spalle dell’incolpevole Buffon. Gli azzurri non ci stanno e provano ad imbastire gioco, rinunciando ai lanci lunghi per Balotelli. L’Italia non trova il gol del pareggio e il primo tempo termina con i cechi a sorpresa in vantaggio a Torino.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la musica cambia: entra Osvaldo al posto di uno spento Giaccherini e gli azzurri si fanno pericolosi negli ultimi venti metri. Dagli sviluppi di un corner arriva il goal del pareggio con l’incornata vincente di Giorgio Chiellini: il difensore juventino segna proprio nella sua casa. Dopo pochi minuti Balotelli viene atterrato in area: l’arbitro decreta il calcio di rigore. Sul punto di battuta va sempre l’ex attaccante del City che non sbaglia dagli undici metri. Balotelli ha segnato consecutivamente venti rigori: mai nessuno come lui. La partita scende di ritmo, soprattutto grazie al lavoro dei centrocampisti azzurri che abbassano sensazionalmente con un lento giropalla. Il match termina con la vittoria, sofferta ma meritata, degli uomini di Prandelli.

Ora si vola in Brasile.