Parma Roma 1-3, la cronaca

totti

Prova di forza della Roma di Rudi Garcia che guadagna la vetta della classifica assieme al Napoli contro un Parma aggressivo e molto ben messo in campo: iniezione di fiducia per i giallorossi che rimontano dopo essere andati in svantaggio per 1-0, mettendo a segno 3 reti nella ripresa.

LA PARTITA Nel primo tempo la Roma soffre molto le offensive del Parma ed ha difficoltà a essere pericolosa: senza una punta di riferimento è molto difficile scardinare una difesa chiusa. Nel finale Cassani crossa dalla trequarti, Castan di perde Biabiany che di testa sorprende De Sanctis: si mette bene per la squadra di Donadoni, che riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio. La Roma, a parte una buona occasione sprecata da Maicon, combina poco o niente.

La Roma torna però in campo trasformata: dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa Pjanic imbecca Florenzi con un lob, il centrocampista romano non esita e batte un impietrito Mirante. Il Parma comunque non affonda ed ha una buona reazione, continua a coprire bene il campo e prova ad attaccare, ma rimbalza su un monumentale Benatia, fino ad arrivare al raddoppio giallorosso: Strootman delizia la platea con uno splendido pallonetto filtrante, Totti viene ingenuamente tenuto in gioco da Felipe e per lui è un gioco da ragazzi battere Mirante per il 2-0.

La partita si conclude con la reazione del Parma, che ci prova con Cassano: Borriello, subentrato a Totti, salva sulla linea e dà il via al contropiede di Gervinho, atterrato da Cassani. Calcio di rigore per la squadra di Garcia che Strootman batte di potenza: 1-3 il risultato finale, una punizione decisamente eccessiva per un Parma che ha tenuto molto bene il campo.