Top e Flop terza giornata Serie A: bene Strootman, disastro Andujar

Strootman_Roma

TOP ELEVEN

Top Eleven (3-4-3) Marchetti, D’Ambrosio Cavanda Antonini, Strootman Cerci Lodi Vidal, Paulinho Higuain Totti.

Marchetti questa settimana è stato una garanzia per i Fantallenatori: ottime parate che gli sono valse un 7, molto bene per un portiere. Fra i migliori anche Reina, autore di un’ottima prestazione, così come Rafael e Bardi. In difesa un tris di gol, con Antonini, l’uomo che non ti aspetti, Cavanda (ancora meno), e D’Ambrosio, che sembra ai margini con l’arrivo di Pasquale ma intanto gioca e segna. Da segnalare le prestazioni monumentali di Campagnaro e Barzagli, oltre alla bella sorpresa Vrsaljko, che ha strappato un assist.

A centrocampo Strootman ha ripagato la fiducia dei suoi Fantallenatori: assist al bacio per Totti e scopriamo pure che ha scalzato De Rossi nella lista rigoristi di Garcia. Troviamo anche le meravigliose reti di Vidal e Lodi, probabilmente le due più belle di giornata, e lo strepitoso Cerci, incontenibile per la statica difesa rossonera. Nota di merito anche per Borja Valero, che è andato a segno come il miglior Inzaghi, prestazione maiuscola anche per Candreva. Tra i centrocampisti a segno troviamo anche la sorpresa Muntari, Lulic e Biabiany, l’esplosivo Florenzi e la fantasia made in Verona di Martinho e Romulo. Alino Diamanti ormai non è una sorpresa con il suo gran gol su punizione, mentre Ricky Alvarez sta facendo stropicciare gli occhi ai tifosi nerazzurri: irriconoscibile rispetto alla scorsa stagione, sembra un altro giocatore, grande prestazione e ottimo assist contro la Juventus.

In attacco troviamo la doppietta del bomber labronico Paulinho, la Samp ci aveva visto giusto a volerlo, e Higuain, sempre più al centro del progetto Napoli. Come terzo attaccante abbiamo scelto l’eterno Francesco Totti, 38 anni fra 10 giorni e non sentirli: il Capitano della Roma dimostra che l’età non è un ostacolo se hai classe, e va di nuovo a segno contro il Parma, una delle sue vittime preferite. Da registrare anche il ritorno al gol di Di Natale, l’infallibilità dal dischetto di Balotelli e la verve di Callejon, 3 gol in 3 partite, subentrato nel secondo tempo. In rete anche Mauro Icardi, mossa vincente di Mazzarri nel derby d’Italia, ed Emanuele Calaiò, che mette a segno il gol della tranquillità nel derby di Genova.

Andujar-Catania

FLOP ELEVEN

Flop Eleven (4-3-3) Andujar, Cesar Chiellini Zaccardo Pasquale, Cigarini Kakà Joaquin, Robinho Vucinic Ljajic.

In porta il flop più grande è quello di Andujar: il portiere argentino commette due svarioni incredibili sui gol del Livorno, blackout totale. Male anche Puggioni, che ne prende 3 dalla lazio, e Da Costa, malissimo del derby. Brutta prestazione anche per Abbiati. In difesa prestazioni da incubo per Cesar e Zaccardo, in difficoltà estrema contro i rispettivi avversari, e brutti errori anche per Chiellini (perde lo spalla a spalla con Alvarez, non con Mike Tyson) e Pasquale (che per vendicarsi della rimessa battuta dal Milan stende Poli e causa il rigore, vendicativo).

A centrocampo Cigarini si prende un rosso, sovrastato dal centrocampo del Napoli, mentre Kakà al nuovo esordio con la maglia rossonera non riesce ad incidere: prestazione anonima che gli costa un 5 in pagella e 1 mese di stop. Molto male anche Joaquin, che entra al posto di Cuadrado e viene sostituito dopo mezz’ora: corpo estraneo alla squadra in un ruolo non suo. Nella lista dei flop troviamo anche uno spento Barrientos ed un Radovanovic confuso dal centrocampo troppo superiore della Lazio.

In attacco Vucinic non ne azzecca una, anche a causa dei problemi fisici, e ne viene fuori una prestazione pessima come quella di Robinho, probabilmente il partner meno adatto per Balotelli: SuperMario non è un ariete alla Ibra, ha bisogno di una punta di riferimento. Assieme a loro troviamo Ljajic, unica nota stonata della Roma capolista, che non riesce a pungere un Parma molto ben schierato in campo. Male anche Yakovenko, chiamato a sostituire Gomez senza efficacia, e Gabbiadini: in molti credevano che potesse essere l’uomo-derby, ed invece si è fatto notare solo con qualche sbilenca conclusione da fuori.

L’appuntamento è fra una settimana per la nuova Top and Flop Eleven, solo su MaiDireCalcio.