Il Manchester City avrà un nuovo centro di allenamento

Etihad_Stadium_wide

Dall’arrivo di Sheikh Mansour a Manchester nel 2008, sono stati spesi moltissimi soldi per l’acquisto di giocatori da ogni parte del mondo. Prima per Mark Hughes e poi per Roberto Mancini, lo sceicco ha messo a disposizione ben 485 milioni di sterline totali, che hanno portato però solo alla vittoria di una FA cup e di una Premier League.

Mansour sborserà nettamente meno per questo nuovo progetto, ma 100 milioni basteranno a creare un centro di allenamento totalmente nuovo e rivoluzionario. L’Etihad Campus, che sorgerà di fianco all’Etihad Stadium, ospiterà sia la prima squadra che le giovanili, riuscendo a concentrare ogni singolo livello dei Citizens in più di 3000 metri quadrati.

Il complesso sarà in grado di accogliere ben 400 giovani dell’accademia, che sfrutteranno 12 dei 17 campi a disposizione e che riceveranno (nei casi dei più talentuosi) perfino l’alloggio. Ci sarà uno stadio con 7.000 posti proprio per permettere alle giovanili di avere un campo di tutto rispetto per i campionati degli anni a venire e per far si che il settore diventi autosufficiente e prolifico.

Per la prima squadra ci sarà una nuova palestra e un centro di riabilitazione che farà invidia a tutti i club d’Europa, con la possibilità di accaparrare anche tanti consensi durante le trattative per i trasferimenti futuri.

Nuovi uffici, nuove postazioni e nuove idee non rivoluzioneranno solo la squadra in se, ma porteranno nuovi posti di lavoro e prosperità per un’area di Manchester non proprio fiorente.

L’impatto di questo nuovo progetto non si vedrà ovviamente nei primissimi anni di nascita, ma riuscirà a portare consapevolezza e prestigio al club, assicurando un futuro ricco e ‘a tutto tondo’.

 

Ecco il concept completo in un video pubblicato dall’account ufficiale del Manchester CIty: