Serie B sesta giornata: risultati, cronaca e gol collection

Mame-Baba-Thaim-620x350

Pochissime reti nel turno infrasettimanale, solo 19. Ben tre 0-0! Pareggio a reti bianche anche nel big match tra Empoli e Siena, che però non lesina emozioni. Vittorie importanti in trasferta per il Lanciano di Baroni e il Cesena di Bisoli, appaiate al secondo posto. Emerge del mischione il Varese, che pare aver superato il primo periodo di crisi. Rallentano Novara e Pescara, fermate in casa rispettivamente da Cittadella e Avellino. Il Palermo perde a Bari e perde anche l’allenatore, via Gattuso dentro Iachini.

BARI-PALERMO 2-1
Gattuso stavolta non poteva sbagliare, non poteva non vincere al San Nicola. Come se fosse stata una cosa semplice andare a Bari, su un campo così importante, con una squadra in palla e tornare coi tre punti. A quanto pare a Palermo avevano fatto i conti senza l’oste. A riportare Zamparini con i piedi per terra ci hanno pensato due pezzi pregiati della rosa pugliese: Sciaudone e Ceppitelli. Inutile il goal di Lafferty. Il Palermo ha perso e a pagare è stato solo Gattuso. Arriverà Iachini, ce la farà a resistere a “mangiafuoco”?
MIGLIORE: Sciaudone (B)

CARPI-BRESCIA 0-0
Finalmente Gianpaolo ha dato notizie, sta bene, è nella sua casa al mare. Su Rai 3 “Chi l’ha visto?” deve modificare la scaletta, e non scherzo! Il Brescia ha contattato un allenatore in gamba, quel Gautieri che a Lanciano ha fatto vedere un gioco egregio e che a sorpresa a fine anno era rimasto senza panchina. Tornando al campo, per il Brescia una partitaccia. Inizialmente ha il pallino del gioco, ma è un possesso palla sterile. Poi, dalla fine del primo tempo, viene fuori il Carpi, e si convince che in fondo ce la può fare. Prova e riprova ma niente, Scagno è insuperabile. È lui il migliore in campo.
MIGLIORE: Scragno (B)

CROTONE-MODENA 3-1
La più bella partita della giornata. Il Crotone asfalta il Modena dopo aver vinto a Brescia. I canarini, almeno nel primo tempo sono assenti. Gli uomini di Drago trovano il doppio vantaggio con Matute, ormai una certezza, e il giovane scuola Napoli Dezi. Nella ripresa i gialli accorciano le distanze, ma ci pensa Ishak, il nuovo Ibraimovic, in prestito dal Parma, a ristabilire le distanze con una botta terrificante sul palo del portiere.
MIGLIORE: Dezi (C)

EMPOLI-SIENA 0-0
Leggi 0-0 e pensi a una partita noiosa, ci si sbaglia. La partita in realtà è bellissima, combattuta, tra due delle squadre che fino in fondo saranno protagoniste. L’Empoli di Sarri si lascia preferire, coglie due pali. Il secondo al termine di un’azione splendida. Valdifiori lancia, tacco di Tavano e inserimento di Verdi che conclude, La Manna devia sulla traversa. Il migliore però è Maccarone, indemoniato.
MIGLIORE: Maccarone (E)

JUVESTABIA-LANCIANO 0-1
La Juve Stabia fa un posso indietro rispetto alla vittoria di sabato a Cittadella, il Lanciano si conferma la vera rilevazione del torneo. I ragazzi di Baroni mostrano un cinismo impressionante per una squadra dall’età media così giovane. Il goal è inventato da Thiam, che sfrutta la sua prepotenza fisica per decidere la partita, come non dare a lui la palma del migliore in campo?
MIGLIORE: Thiam (L)

NOVARA-CITTADELLA 2-2
Pareggio che scontenta i padroni di casa, pareggio d’oro per il Cittadella. Un punto che smuove la classifica e che soprattutto rivitalizza un ambiente apparso depresso. Gli ospiti non rubano niente, autori di una grande prestazione, tutta cuore e grinta. Da segnalare l’ennesimo goal capolavoro di Gonzalez: come un falco approfitta di un assist di Lazzari e con un pallonetto supera Di Gennaro. Premiamo come migliore, però, Alborno, giovane esterno mancino scuola Inter, bella partita.
MIGLIORE: Alborno (C)

PADOVA-LATINA 0-0
Finisce 0-0 lo scontro salvezza, nessun vincitore, solo vinti. Marcolin vede un futuro plumbeo davanti a se. Terzo pareggio per 0-0 per Breda. Partita noiosissima.
MIGLIORE: –

PESCARA-AVELLINO 1-1
Due goal spettacolari decidono la partita. Punto importante per l’Avellino di Rastrelli, il Pescara spumeggiante di inizio stagione è solo un ricordo. Gli abruzzesi sono tutti nei piedi di Viviani, eccezionale. Autore di una bellissima punizione, ma prestazione a tutto campo, ricorda Verratti! Gran goal anche per gli irpini, Migliore da fuori un destro al volo che il verde centrocampista riesce a tenere basso.
MIGLIORE: Viviani (P)

TERNANA-SPEZIA 1-2
Come passare dal rischio esonero alle porte dei playoff in due gare? Chiedetelo a Stroppa. Il suo Spezia dopo Palermo, espugna un altro campo difficile, Terni. La Ternana parte fortissimo ma segna lo Spezia. Ma gli umbri non demordono e continuano a giocare, raggiungendo il pari con l’ex Antenucci. Decide Henty con una gran botta.
MIGLIORE: Henty (S)

TRAPANI-CESENA 0-1
Perde il Trapani in casa, ma non avrebbe meritato. I padroni di casa giocano meglio, prendono anche una traversa con una bordata di Pirrone che buca le mani a Campagnolo. Il Cesena si arrocca costruendo una vittoria su una difesa a oltranza, le parate di Campagnolo e il goal di Volta su azione da fermo.
MIGLIORE: Volta (C)

VARESE-REGGINA 1-0
Vittoria da grande squadra per il Varese. La Reggina gioca bene, i lombardi soffrono. Dal 62’ giocano in 10 per un’espulsione del neo entrato Bjelanovic, che riesce a beccarsi due gialli nel giro di 2’, roba da guinness world record. Ma alla fine la sofferenza è premiata, stacco imperioso di Pavoletti e 3 punti agli uomini di Sottili, ora a 3 punti dall’Empoli.
MIGLIORE: Pavoletti (V)

CLASSIFICA: Empoli 13; Lanciano 12, Cesena 12; Varese 11; Crotone 10, Spezia 10; Avellino 9, Novara 9; Trapani 8, Modena 8; Brescia 7, Palermo 7; Pescara 6, Reggina 6, Siena 6; Ternana 5; Bari 4, Carpi 4, Cittadella 4, Juve Stabia 4, Latina 4; Padova 1.
(Carpi e Padova una partita in meno. Penalizzazioni: Siena – 3, Bari -2).

Highlights di Juve Stabia – Virtus Lanciano: