Posticipi 6/a giornata di Premier League, il Merseyside lancia la sfida alla capitale

1100811-17459214-640-360

Si smuove la classifica, continui cambiamenti. E’ il bello della Premier League, specialmente nelle prime giornate. La capitale chiama, il Merseyside risponde con le vittorie di Liverpool ed Everton in posticipo. Finalmente torna a parlare il campo, torna a parlare ed incantare l’ uruguayano Luìs Suarez, avendo scontato le 9 giornate di squalifica inflittagli per il morso ad Ivanovic. L’ avversario, il Sunderland, è davvero poca roba. Spazi ampi e marcature larghe, l’ideale per far esaltare i cannibali Reds che in 5 minuti liquidano la pratica, prima con Daniel Sturridge (5 goal in 6 partite giocate) e poi con due goals proprio con il figliol prodigo, la pecora nera dello spogliatoio, squalificato e messo fuori squadra all’ epoca per le note vicende di mercato. Con un Suarez in più il Liverpool può veramente mettere il turbo.

Stanotte avrà dormito poco Josè Mourinho, sommerso dai problemi e dalle critiche per un mercato condotto con poco raziocinio e lungimiranza. Il senso di prendere un giocatore oramai finito come Eto’o, trattenere Demba Ba, spendere un patrimonio per Willian e Schurrle ma soprattutto dare via senza alcuna riflessione Romelu Lukaku, ha invitato i tifosi Blues a riflettere sulle possibilità di tornare ad esser protagonisti. Proprio Lukaku, emarginato dopo il rigore decisivo sbagliato in Supercoppa Europea a Praga, a suon di goal e grandi giocate sta strascinando l’ Everton di Martinez, un manager che ha saputo ridisegnare la squadra, dando un gioco intenso e mirato al possesso palla, in barba ai Moyes ed ai Fellaini che hanno scelto di vestire la maglia dei Red Devils. Quando oramai i giochi sembravano chiusi per i Toffees, ed il momento del Newcastle era ben rappresentato dall’ espressione di un bambino piangente presente nel settore ospiti, tutto cambia. L’ uscita di Ben Arfa ed il conseguente ingresso di Cabaye ha alzato il tasso qualitativo del centrocampo dei Magpies, direttamente proporzionale alla concentrazione della difesa dei padroni di casa. Da un suo tiro della distanza è nato il 3-1 che ha ridato animo al Newcastle, che nel finale ha trovato sì il 3-2, ma non la forza per arrivare ad un forse meritato 3-3.

Nell’ altro anticipo al Britannia Stadium, il Norwich ha portato via tre punti fondamentali nella corsa salvezza.

posticipi 6/a giornata

Stoke City 0 – 1 Norwich ( Howson – )

Sunderland 1 – 3 Liverpool ( Giaccherini – Sturridge, Suarez, Suarez )

Everton 3 – 2 Newcastle ( Lukaku, Barkley, Lukaku – Cabaye, Remy )