Napoli, De Laurentiis: “Contro la Roma giochiamo a mezzanotte”

De La

Il vulcanico presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non si smentisce mai e fra un tweet e un’intervista rilasciata qua e là non perde occasione per far parlare di se. Il patron azzurro ha infatti parlato, alla Gazzetta dello Sport, della questione stadio di cui si è tanto discusso negli ultimi giorni rassicurando tutti gli affezionatissimi tifosi del Napoli sull’accordo raggiunto con il comune della città, dopo l’incontro con il sindaco De magistris. I campani continueranno a giocare al San Paolo ed è quindi tramontata l’ipotesi di un nuovo impianto: “Per lo stadio San Paolo abbiamo trovato l’accordo con il Comune

Fin qui nulla di particolare; ordinaria amministrazione per il presidentissimo azzurro, che però quando si passa all’argomento scottante, la data in cui disputare Roma-Napoli, lancia una curiosa idea. Infatti non si placano le voci sullo svolgimento del match dell’8^ giornata di Serie A che vedrà di fronte proprio la squadra prima classificata e la prima diretta concorrente al titolo. Dopo le ipotesi di rinvio e di inversione di campo per la concomitanza delle manifestazioni NO TAV, il presidente dei partenopei Aurelio De Laurentiis lancia una provocazione: “Quando si giocherà Roma-Napoli? Aspetto di saperlo dal Prefetto Pecoraro, ma non credo si possa giocare di venerdì perchè i nazionali non farebbero in tempo a rientrare. Io avevo proposto anche di disputarla il sabato a mezzanotte, per renderla un grande evento. Però, costava 200.000 euro. Sarebbe stato bello “midnight in Rome“, peccato.

L’idea intriga molto e dopotutto non potevamo aspettarci altro da un produttore cinematografico abituato a stupire il pubblico con i suoi colpi di genio, ma forse è meglio lasciar decidere l’orario di una partita così delicata a chi di dovere.