Allegri: “Juve favorita, ma credo nel mio Milan”

allegri conferenza 2014

Massimiliano Allegri ha concluso da poco la conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milan, big match di campionato per la settima giornata di Serie A assieme ad Inter Roma. L’allenatore rossonero ha elogiato gli avversari di domani toccando anche altri temi, ecco quanto evidenziato da :


IMPEGNO IMPORTANTE 
“Per il Milan sarà un match impegnativo che chiuderà un ciclo di impegni importanti – ha esordito Allegri – Ho visto la Juventus fare una grande partita mercoledì scorso contro il Galatasaray, i turchi hanno tirato solamente due volte in porte, che poi abbiano segnato è un altro discorso. Sta di fatto che la squadra di Conte avrebbe meritato di più”.

AJAX IN CHAMPIONS “L’Ajax è sempre stata una squadra che ha fatto soffrire il Milan, storicamente ha sempre creato delle difficoltà ai rossoneri. Sono molto soddisfatto di quanto fatto ad Amsterdam martedì, ma quella di domani sarà una partita completamente diversa”.

BIANCONERI IN POLE “La Juventus era e rimane sempre la favorita numero uno per la vittoria finale in campionato. Hanno fisicità, grinta, tecnica ed ancora più esperienza e non penso che siano in crisi. Quella di mercoledì col Galatasaray è stata una partita anomala, se la rigiocano cento volte la vincono tutte cento. Comunque sono arcisicuro che i miei ragazzi saranno all’altezza di fare un grande risultato. Poi tutto dipenderà dai meriti degli avversari e dai singoli episodi. E’ una partita di grande fascino, non un esame. C’è una differenza di otto punti in classifica, noi siamo in ritardo, avremo il tempo di recuperare anche se non sarà facile”.

MATRI  “Devo ancora prendere delle decisioni su come giocare domani. Sicuro davanti agiranno Matri Robinho. Alessandro deve stare sereno, gli manca solo il gol perché per il resto si mette a disposizione della squadra, sta facendo bene, deve continuare così. Speriamo che il gol arrivi già domani sera”.

PIRLO – “Quando abbiamo giochato contro la Juventus non lo abbiamo mai marcato. Complimenti a lui che sta facendo grandi cose anche quest’anno”.