Argentina, Sabella: “Icardi voleva la Seleccion”

Icardi

Il commissario tecnico della nazionale Argentina Sabella, martedì nella lista dei convocati per i prossimi impegni della squadra, ha riservato una grossa sorpresa, infatti, ha deciso di chiamare l’attaccante interista Mauro Icardi per sostituire l’infortunato di lusso Leo Messi, che ha problemi muscolari. La Seleccion giocherà con Perù e Uruguay gli ultimi due incontri per le qualificazioni ai mondiali. Per Icardi, vent’anni, è la prima convocazione con la maglia della nazionale. Nulla di particolare se non fosse che “Maurito” era richiesto anche dalla nazionale italiana, che avrebbe potuto convocarlo. Così non è stato perchè il ct Sabella ha beffato tutti sul tempo blindando il talentuoso attaccante. Il quotidiano argentino Nacion, ci tiene a precisare: “Sabella stava seguendo da vicino Icardi ormai da tempo e si è incontrato con il giocatore. Per l’Argentina non è stato facile ottenere la convocazione, visto che la chiamata di Sabella è avvenuta fuori tempo massimo. Ma la situazione – afferma il giornale – si è sbloccata grazie all’intervento di Javier Zanetti con i dirigenti dell’Inter.

LA PRECISAZIONE – Oggi ha parlato proprio il tecnico della Seleccion che ha dispensato parole al miele per Icardi e per l’Inter: “Avevo già parlato con Mauro alla Sampdoria, gli chiesi dove voleva giocare e lui mi rispose che voleva solo l’Argentina. Lui è un attaccante puro, gioca benissimo di testa ed è una cosa molto rara in giro. E’ giovane e gioca già in uno dei più grandi club di tutta l’Europa, l’Inter”.