Prandelli: “Se il Mondiale fosse oggi, Francesco Totti sarebbe sicuramente convocato”

cesare prandelli

Cesare Prandelli ha parlato in conferenza stampa in vista dei match contro Danimarca e Armenia, gare valide per i Mondiali 2014.

RANKING – “Vorrei pensare ai tre punti di venerdì per il Ranking mondiale. Essere teste di serie è importante, vorremmo finire imbattuti”.

FUTURO – “Abbiamo parlato in modo trasparente, non ci sono decisioni ufficiali da prendere ora e a marzo rivaluteremo il tutto”.

TOTTI -“Lo valuterò, come Cassano, un mese prima del Mondiale. Devo tenere in considerazione tante cose ma un Totti così è fantastico ma fa riflettere. Se fossimo nell’immediato, vicino al Mondiale, lo convocherei, senza dubbi. Non ci ho parlato, non ce n’è bisogno. Spero mantenga questa condizione, le priorità per il Mondiale sono legate all’atletismo, voglio dei giocatori che stiano bene e l’aspetto fisico sarà determinante”.

ROSSI – BALOTELLI: “Giuseppe sta facendo degli straordinari, è una grande cosa che sia con noi ma da qui a dire che sia il favorito per giocare con Balotelli per il Mondiale, è presto. Dobbiamo valutare le condizioni fisiche, mi basta che sia qui, mi interessa che capisca non solo a parole che fa parte dell’Italia. Balotelli invece l’ho convocato perché il nostro modo di affrontare negli argomenti è guardarci negli occhi e fare un patto tra di noi. Dobbiamo avere una squadra preparata anche psicologicamente. Quando un giocatore ha queste esternazioni è fragile, ma dobbiamo parlare tra di noi e serve un patto tra di noi”