Per nulla Allegri, il tecnico del Milan furioso dopo il 3-0 di Caen

allegri

Qualcuno adesso provi a calmare Massimiliano Allegri. L’allenatore del Milan è una vera  e propria furia dopo l’amichevole che la squadra rossonera ha perso malamente in Francia contro il Caen, squadra di seconda divisione dalla quale fu prelevato il 20 agosto 2012 il giovane M’Baye Niang e nel cui contratto di acquisto era stata inserita anche un’amichevole tra i due club. Il test match, utile per Allegri a dare minuti nelle gambe per quei giocatori poco impiegati e che comunque ha visto gioco forza il tecnico livornese convocare solamente mezza rosa dati i numerosi indisponibili fra infortuni e nazionali, si è trasformato in una vera e propria figuraccia., con i padroni di casa alla fine vittoriosi per 3-0.

MATRI DISASTRO – Una giornata davvero memorabile per il Caen che ha festeggiato nel migliore dei modi il proprio centenario. Nel Milan si segnala l’ennesima prova negativa di Alessandro Matri, mai capace di creare un’azione pericolosa ed ancora fuori forma, mentre buona è stata la prova del portiere brasiliano Gabriel, bravo ad evitare un passivo anche peggiore.

CHE RABBIA – Allegri dopo la partita ha tuonato: Per giocare a calcio non basta la tecnica, dobbiamo metterci più agonismo. Non ce l’ho con nessuno in particolare ma è difficile chiedere all’allenatore di giocare di più se poi si fanno partite così.