Trezeguet: “La Juve è forte, con Conte continuerà a vincere”

 

trezeguetL’ex bomber della Juventus e della nazionale francese David Trezeguet ha rilasciato un’intervista a “La Stampa” nella quale elogia la sua Juve e il mister Antonio Conte: “Seguo il campionato italiano, ho visto Roma-Napoli. Credevo che il Napoli potesse dare qualcosa in più…Una Juve così non si vedeva da un pezzo: è una squadra fortissima, completa. Finalmente è tornata grande come quella in cui giocavo con Del Piero, prima della retrocessione. Credo proprio che vincerà lo scudetto. Sarà un bel campionato, perché c’è una bella concorrenza, ma alla lunga sarà difficile tenere il suo passo. Il merito e’ soprattutto di Conte. È molto tempo che Antonio sta lavorando sulla squadra, con le gambe e con la testa. Se la Juve è tornata ai livelli di prima, il merito è suo”.

L’ARGENTINO PIU’ FORTE – “I talenti in serie A  sono tanti, però Carlitos Tevez sta facendo molto bene e secondo me può anche migliorare. Lui è il più forte tra gli argentini, forse anche meglio di Higuain. Però Gonzalo deve ancora dimostrare quello di cui è veramente capace”.

LA CARRIERA E UN RIMPIANTO – “Aspetto il mio trecentesimo gol da tanto. L’ho sognato molte volte…Giocare un derby in Italia è indimenticabile, ma qui è una cosa unica: la passione della gente è incontenibile. Di tutti i 299 gol il prefetto é il golden gol nella finale degli Europei contro l’Italia: bello per valore e realizzazione. Unico rimpianto? Il rigore che mi ha parato Dida: la Champions è un trofeo che mi manca. Mi resta questo rimpianto e mi auguro che quest’anno vinca la Juve: ha i numeri per farcela”. 

IL FUTURO – “Credo che i calciatori non possano improvvisarsi dirigenti. Adesso sto studiando, ho molte idee e ambizioni: spero di poter dare il mio contributo nel calcio sudamericano”.