Postpartita dal “Bernabeu”. Conte: “Sconfitta immeritata” Ancelotti: “Il risultato è buono”

ancelottiConclusasi la partita i due tecnici si sono trattenuti nella “pancia” del Bernabeu per le consuete interviste del dopo gara. Dalle parole del tecnico della Juve Antonio Conte traspare tutta l’amarezza per un risultato che non rispecchia forse ciò che si è visto in campo: “Sicuramente la sconfitta è immeritata, questo sistema di gioco poi conosce il 4-3-3 da tempo. L’ho detto che le corde ci sono per farlo, abbiamo usato Marchisio in avanti, mentre a sinistra più bloccati con Ogbonna per evitare le loro ripartenze. Quando perdi palla devi essere aggressivo con loro, ma non disordinato perchè se lasci campo a Ronaldo, Benzema e Di Maria apri le porte a una goleada. La partita è stata preparata alla perfezione, il Real ha avuto grandissime difficoltà. E’ stata condizionata da episodi, ora il cammino in Champions diventa duro, però la reazione in 10 ci fa capire che possiamo fare cose importanti”.

Secondo il tecnico bianconero sul risultato della partita hanno pesato decisioni arbitrali che, a suo modo di vedere, si sono rivelate troppo penalizzanti nei confronti dei suoi uomini; ma l’amarezza lascia il posto alla soddisfazione quando si parla della prova di carattere della Juventus: “E’ chiaramente condizionata dall’arbitro questa partita, c’era anche un rigore su Vidal. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, se vogliamo possiamo starci e bene su questi palcoscenici. Si parlava di Juventus disastrata, e invece abbiamo fatto bene. E’ un buon viatico per cercare le tre vittorie alla fine. Giorgio mi ha detto che è stato espulso per chiara occasione da gol, e mi viene da ridere. Le decisione arbitrali sono a favore che a sfavore, le prendiamo. Preferisco comunque sia andata così, abbiamo capito che possiamo fare qualcosa di importante. Un anno fa prendemmo una bambola dal Bayern, mentre ora stavamo per darla al Real. Questa sera abbiamo retto contro grandi avversari. La prova è stata gagliarda ma anche tecnica, forse anche migliore di quella del Real”.

Per assurdo invece è l’allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti a non essere pienamente soddisfatto della prestazione della sua squadra, uscita tra i fischi assordanti di tutto il pubblico madridista: Il risultato é buono, questa era una partita da vincere, non ho fatto calcoliIn superiorità numerica abbiamo abbassato il ritmo, la Juve era più bassa ma noi abbiamo perso qualche palla di troppo. Il finale non è stato buono, abbiamo buttato troppi palloni perchè la Juve poteva ripartire. Però la gara è stata controllata, non c’era bisogno di spingere. E’ stata una sorpresa il 4-3-3 bianconero, probabilmente per coprire Ronaldo e Di Maria. Hanno fatto una buonissima gara, specie nella zona di Caceres abbiamo sofferto parecchio. Difficoltà? Ce ne sono tante. Bisogna cercare di far più possesso rispetto all’anno scorso, non ci riesce ancora naturale ma stiamo migliorando. I risultati sono arrivati, abbiamo vinto 10 gare su 12 ma sul piano del gioco possiamo fare di più. C’è tanta qualità a disposizione. Bale  Non ha le caratteristiche per giocare in mezzo, ma sulla fascia può trovare spazi nell’uno contro uno. Certamente lì si trova più a suo agio. Isco Sta facendo bene, ha qualità e a Ronaldo non è il caso di cambiare posizione a uno che fa 50-60 gol all’anno. Ma ripeto, la Juve ha fatto molto bene, specie con Tevez che lasciava spazi agli inserimenti di Pogba”.