Kuwait, l’arbitro prima picchia i calciatori poi li espelle

kuwait

Storia assurda quella accaduta in Kuwait: alcuni calciatori dell’Al Naser, dopo aver ricevuto un rigore contro, protestano accerchiando immediatamente l’arbitro, il quale però  non si lascia intimidire. Prima sferra un pugno al volto di un giocatore, poi un calcio al numero 11 in maglia granata, infine mostra più volte il cartellino rosso per ristabilire l’ordine come se non fosse successo niente. Ma non è finita qui: un altro cartellino rosso ci sarà subito dopo la trasformazione del rigore, quando il numero 9 dell’Al Naser cercherà di colpire con una pallonata il direttore di gara.

Gli arbitri, i veri protagonisti di questo gioco.