Cagliari, il futuro è qui: nuovo stadio entro il 2017

santelia

Questa mattina alle 11.30 si sono incontrati in Comune, a qualche settimana dalla precedente visita, i rappresentanti italiani del gruppo USA che vuole costruire il nuovo Sant’Elia capitanati da Luca Silvestrone, e il sindaco del capoluogo sardo Massimo Zedda. Sono stati analizzati con attenzione i progetti ancora top secret del nuovo impianto sportivo, condizione necessaria per l’acquisto del Cagliari del presidente “uscente” Massimo Cellino. 

Il progetto prevederebbe una capienza di 30.000 spettatori e un investimento di ottanta milioni di euro circa, con i lavori che prenderanno il via dal 2015. Come precisato nel corso della conferenza stampa, il fondo che vuole investire sullo stadio e’ lo stesso che punta ad acquistare anche il Cagliari Calcio. Il Sant’Elia – nelle intenzioni dei possibili investitori – sara’ in gran parte demolito e ricostruito. “Abbiamo posto solo due condizioni: non possono essere costruite case e centri commerciali”, ha sottolineato il primo cittadino, precisando che l’amministrazione incontrera’ nuovamente i rappresentanti del fondo a giugno per verificare la fattibilita’ del progetto e valutare le schede tecniche che saranno trasmesse agli uffici. “Il fondo d’investimento sosterra’ il 100 per cento dei costi”, ha evidenziato, invece, Silvestrone. “Un’operazione di questo genere avra’ una ricaduta importante sul territorio in termini di posti di lavoro”. Il manager del fondo, pero’, ha rimandato al futuro, le risposte sul nome della societa’ statunitense, i dettagli sul progetto, il totale dell’investimento tra squadra e lavori oltre a quelle sul futuro dei rossoblu’, in caso di acquisto concluso, nel periodo della durata dei lavori.