Champions League, Bayern ancora in semifinale. Sorpresa Atletico

bayern monaco

 

La Champions regala emozioni e anche in Europa, a volte, i sogni si possono trasformare in realtà.

Ecco la favola dell’Atletico Madrid, allenata dal “El Cholo” Diego Pablo Simeone, capace di sorprendere tutti e capovolgere i pronostici iniziali.  I “colchoneros”battono al Calderon un Barcellona,  avaro di idee che è mai stato pericoloso davanti a Courtois. Così, forti dell’1-1 al Camp Nou, gli uomini di Simeone volano in una semifinale europea dopo quarant’anni dall’ultima volta. Anche senza il loro bomber e leader principe, come Diego Costa, autore di una stagione straordinaria, l’Atletico ha disputato una partita entusiasmante con la solita grinta che lo contraddistingue.  C’è anche un dato interessante: negli ultimi anni chi ha eliminato il Barcellona, poi ha vinto la Finale. E’ successo l’anno scorso con il Bayern Monaco, che ha eliminato i blaugrana in semifinale, e poi è uscito vittorioso dalla Finale contro il Borussia Dortmund. La stessa cosa si è verificata due anni con il Chelsea, che ha battuto il Barcellona in semifinale, e poi l’ha spuntata ai rigori contro il Bayern vincendo la Champions League 2011/2013. Stessa cosa è avvenuta con l’Inter del Triplete, che ha superato sempre in semifinale gli uomini di Guardiola, e poi in finale hanno superato con le reti di Milito i tedeschi del Bayern.  Chi elimina il Barcellona, poi…
C’è anche un altro record stabilito da Simeone: mai dal 2009 a oggi un club era riuscito ad arrivare così in alto partendo da una posizione così bassa nella classifica dei fatturati del calcio europeo.

Nell’altro quarto di finale, il Bayern vola ancora una volta in semifinale battendo un Manchester United, che ha retto bene nel primo tempo, passando anche in vantaggio con Evra, ma poi viene travolto dalla corazzata tedesca per 3-1. Guardiola festeggia così l’en plein delle semifinali conquistate in carriera da allenatore (5 su 5). E dopo la vittoria della Bundesliga con sette giornate d’anticipo e dopo i record impressionanti conseguiti dalla squadra baverese, i campioni in carica del Bayern vorranno ancora una volta arrivare in Finale di Champions (sarebbe la terza consecutiva) e rivincere la “Coppa dalle Grandi Orecchie”per il secondo anno consecutivo. A questo Bayern Monaco nulla fa paura.