Milan-Catania 1-0, le pagelle: Balo si sacrifica, Lodi ci prova

milan

MILAN

Abbiati 6.5 – Decisivo quando chiamato in causa da Barrientos nel primo tempo e Lodi nella ripresa.

Bonera 6 – Attento in fase difensiva e autore di alcuni buoni cross dalla destra. Senza sbavature.

Mexes 6,5 – In continua crescita, ha ritrovato fiducia e si vede. Dietro non è insuperabile e nella ripresa sfiora un gol da cineteca. Peccato per la stupida ammonizione presa per proteste.

Rami 6 – Contiene bene Bergessio nonostante qualche errore di troppo in fase d’impostazione.

Constant 5 – San Siro non gliele perdona una, ma c’è da dire che anche il franco-guineano fa poco per farsi apprezzare. Troppo distratto, copre male, rientra con lentezza e non azzecca una discesa. Gli unici pericoli etnei provengono dalla sua parte. Dal 77′ Emanuelson s.v.

De Jong 6 – Solita partita di sostanza e contenimento. Il suo mestiere non è costruire gioco e si vede.

Montolivo 7 – Firma finalmente un gol pesante con un bel tiro da fuori e dona ordine e concretezza alla manovra rossonera. Decisivo.

Poli 6 – Corre e si danna l’anima come di consueto, ma in altre gare è parso più brillante. Il suo dispendio di energie è comunque premiato dagli applausi di San Siro al momento della sostituzione. Dal 74′ Abate s.v.

Kakà 6,5 – Parte in sordina ma cresce alla distanza, ripiegando e ripartendo con continuità nella ripresa. Scarpino nuovo e fisico asciutto, il brasiliano è pronto a disputare un ottimo finale di stagione. Dal 87′ Pazzini s.v.

Taarabt 6,5 – Nel primo tempo incanta con le sue ormai consuete giocate in velocità. Cala nella ripresa pur regalando diversi spunti di classe al pubblico di fede milanista. Prestazione ampiamente positiva, come al solito.

Balotelli 6,5 – Non trova il gol nonostante disputi una delle sue migliori prestazioni da quando veste il rossonero. Dà sempre una mano in fase difensiva, protesta raramente, accetta le decisioni arbitrali ed è un pericolo costante per la porta etnea. Good job, Mario.

CATANIA

Andujar 5,5 – L’attimo di ritardo con cui si tuffa sul tiro di Montolivo è, sfortunatamente per lui, decisivo.

Rolin 5,5 – Prova a contenere Balotelli come può, rischiando il rosso nella ripresa con un entrataccia su Taarabt.

Gyomber 6 – Disputa una gara senza infamia e senza lode, rimanendo concentrato e in posizione per tutta la durata della gara.

Spolli 6,5 – Insuperabile sulle palle alte, aiuta costantemente Rolin proponendosi anche in fase offensiva. Uno degli ultimi a mollare.

Monzon 5,5 – Nel primo tempo non sfigura, mentre nella ripresa cala vistosamente e viene costantemente saltato nell’uno contro uno.

Lodi 6,5 – Il migliore dei suoi, prova in tutti i modi a creare qualcosa dando spesso l’impressione di predicare nel deserto. Nella ripresa Abbiati gli nega il pareggio con un grande intervento.

Rinaudo 4,5 – Fatica tremendamente a controllare i trequartisti del Milan e nella ripresa pone fine alle speranze catanesi guadagnandosi due gialli evitabili.

Plasil 5 – Un allenatore diceva che i biondi si notano di più in campo. Non è il suo caso. Dal 77′ Izco s.v.

Leto 5.5 – Nel primo tempo non dispiace, però nella ripresa si dimentica di scendere in campo e Pellegrino lo sostituisce. Dal 59′ Castro 5 – Tocca meno palloni del raccattapalle e non fa nulla per farsi notare.

Barrientos 6 – Pronti-via e l’argentino sale in cattedra rendendosi pericoloso in due occasioni. Dopo 20 minuti di fuoco, però, la qualità della sua gara cala vistosamente anche perché poco assistito dai suoi compagni.

Bergessio 5 – Completamente neutralizzato dal duo Mexes-Rami, sembra non credere più nella salvezza.Dal 82′ Boateng s.v