PostPartita Sampdoria-Inter, Mazzarri: ” Buona prestazione nella ripresa, Icardi grande personalità”

 

Walter MazzarriMazzarri mai domo nonostante la grande vittoria in casa della Samp: deluso dal primo tempo ma entusiasta del secondo. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky:

“Non sono soddisfatto della prima frazione, la Samp meritava di più nel corso del primo tempo. I primi 45′ non mi sono piaciuti, ma nella ripresa c’è stata una prestazione da grande squadra. Può darsi che i ragazzi debbano essere caricati all’intervallo, ma non bisogna mai abbassare la guardia. Mi sono arrabbiato più oggi rispetto alla gara di Livorno, se vogliamo continuare a vincere bisogna giocare meglio. Almeno sotto l’aspetto dell’impatto al match”.

Kovacic? “Ha giocato perché l’ho visto migliorato. Sa cosa voglio da lui, ha giocato per la squadra. Sta lavorando per diventare un campione, può solo migliorare ed esplodere”.

Il fallo da rigore di Ranocchia? “Non l’ho mai accantonato, quando non giocava è perché c’erano altri elementi che stavano meglio. Avevo pressato un po’ i difensori dopo i recenti gol subiti, poteva evitare il fallo da rigore ma lo sa anche lui. Sta facendo un buon campionato, ha fatto bene finora. La difesa si è comportata bene, anche grazie a Samuel”.

La prestazione di Icardi e la faida del primo tempo? “Ha giocato bene, per l’ambiente che c’era nei suoi riguardi ha mostrato grande personalità. È giovane ma è cinico e freddo, continuando così può diventare un grande calciatore. Ha il DNA del grande bomber, deve pensare solo a giocare. Forse doveva evitare di fare il gesto dell’orecchio dopo il primo gol”.

La rivalità con Maxi Lopez? “Sono dei professionisti, devono stare tranquilli e pensare solo al calcio. Icardi era stato perfetto, l’unico errore l’ha commesso quando ha esultato per la prima rete”.

Mercato? “Domenica scorsa c’è stato un incontro col presidente. Io non penso ad altro, non guardo i giornali e lavoro solo per la mia squadra. Non m’interessa delle chiacchiere. Ormai ho le spalle larghe, mi interessa essere valutato solo dalla dirigenza e dai miei calciatori. Se arrivano i risultati, vuol dire che siamo sulla strada giusta”.