Il cuore non basta, Sydney eliminato al 92’

alex_del_piero_sydney_getty

Un grandissimo Sydney FC esce dalle Finals dell’A-League, beffato al 92’ dal Melbourne Victory, dopo aver condotto una partita straordinaria e aver sfiorato più volte il vantaggio. Il Big Blue più importante della stagione finisce 2-1 per il Melbourne Victory che vola in semifinale, finisce invece la stagione del Sydney.

EQUILIBRIO– I padroni di casa fanno subito capire di volersi sbarazzare in fretta degli Sky Blues e al 19’ sono già in vantaggio con Thompson bravo a girare in rete di destro un perfetto assist di Troisi. A questo punto però il Sydney reagisce grazie alle geometrie del suo capitano. E’ proprio Del Piero al 33’ ad allargare alla perfezione per Abbas sulla sinistra, cross in mezzo e Ryall insacca il pareggio. Quattro minuti dopo il Victory si riaffaccia nella metà campo avversario e sfiora il vantaggio prima con Thompson sul quale si oppone Janjetovic, e poi al 38’ con un colpo di testa di Milligan sul quale il portiere del Sydney è miracoloso. Lo stesso si potrebbe dire del palo che salva il Melbourne Victory al 41’ quando sul solito cross da sinistra irrompe Del Piero, il cui tiro però si infrange sul montante.

BEFFA INCREDIBILE– La ripresa è completamente di marca Sydney. Al 46’ Coe respinge un tiro da fuori di Antonis, sul calcio d’angolo seguente è incredibile nel togliere dall’incrocio il perfetto colpo di testa di Jurman su una palla poetica di Del Piero. Ma la porta del Melbourne è stregata e la dimostrazione arriva al 54’ quando Antonis mette Chianese davanti al portiere, l’attaccante cerca il pallonetto ma Coe sfodera un altro salvataggio straordinario. Al 75’ si riaccende Del Piero che fa fuori due uomini con una serpentina, allarga per il solito Abbas che crossa per Despotovic, il cui tiro sfiora il palo. Ma proprio quando il match sembrava incanalato verso l’appendice dei tempi supplementari, per il Sydney arriva una clamorosa beffa. E’ il 92’ quando Traore da sinistra mette in mezzo per l’accorrente Finkler, il cui tiro al volo finisce nell’angolino per il 2-1 finale sul quale termina la stagione del Sydney e chissà che con essa non sia finita anche la carriera, almeno quella australiana, di un comunque grandissimo Alessandro Del Piero.